Valigia: come prepararla senza stress e godersi le vacanze

Valigia: come prepararla senza stress e godersi le vacanze
28 Giugno Giu 2017 28 giugno 2017

Preparare i bagagli per la vacanza evitando di accumulare stress è un'arte: ecco alcuni consigli per affrontare le vacanze senza perdere tempo e pazienza davanti alla valigia

Preparare la valigia per le vacanze è per molte persone un incubo a occhi aperti, tanto da influire negativamente sulla partenza, aumentando i livelli di stress e facendo perdere il sorriso che dovrebbe accompagnare ogni viaggio di piacere. Ecco dunque alcuni consigli per evitare il nervosismo e viaggiare sempre con tutto l’occorrente.

Punto fondamentale è quello dell’organizzazione: non importa che si inizi a preparare la valigia settimane prima o a poche ore dalla partenza dell’aereo; sebbene giocare d’anticipo possa essere d’aiuto, stilare precedentemente una lista di tutto il necessario consente di avere un quadro generale su ciò di cui c’è bisogno. Si può creare gli abbinamenti preferiti di abbigliamento e accessori, elencare tutti i dispositivi elettronici da portare con sé, fare mente locale su documenti e carte varie ed eventualmente aggiungere o togliere altro in corso d’opera.

L’organizzazione è utile anche per eliminare tutto il superfluo: soprattutto se si viaggia in aereo, centellinare il grammo evitando quell’abito in più o quel paio di scarpe che sicuramente non verrà indossato può creare nuovo spazio o risparmiare su eventuali supplementi causati dal peso in eccesso. Piuttosto che ritrovarsi con un bagaglio di vestiti o accessori inutili, è meglio scendere a compromessi con il portafoglio, concedendo a se stessi la possibilità di uno shopping d’emergenza sul posto in caso di estrema necessità.

Per la cura della persona e il make up, soprattutto in caso di viaggi inferiori ai sette giorni, è meglio optare per le taglie piccole dei cosmetici. Se si vogliono evitare i prezzi più alti delle mini size è possibile versare una parte del prodotto nei contenitori da viaggio in vendita da casalinghi e negozi dedicati alla bellezza.

Non meno importante è la scelta di tutto il materiale elettronico: macchina fotografica, caricabatterie, cavi e alimentatori o cuffiette; meglio approntare un beauty case dedicato da mettere in valigia, evitando così difficoltose ricerche tra gli indumenti che, spesso, finiscono inevitabilmente sgualciti per recuperare quel cavetto usb dello smartphone finito proprio sul fondo. Un posticino di riguardo va tenuto anche per ombrello e giacca impermeabile ripiegabile: nessuno vorrebbe trovare la pioggia ma farsi trovare impreparati può davvero risultare antipatico, con ripercussioni su tutto il periodo di vacanza.

Guide, magari nel formato ebook che consente di eliminare il peso dei libri, biglietti e prenotazioni, infine, vanno tenute nel bagaglio a mano o, meglio ancora, in borsa, insieme a un foulard per evitare l'aria condizionata dell'aereo; nessuno vuole svuotare un’intera valigia davanti al banco del check-in quindi meglio evitare certe situazioni fastidiose. E se non si è soddisfatti della propria valigia? Meglio prenderla con filosofia e sfruttare l’occasione di aver accumulato un po’ d’esperienza per il viaggio successivo, costruendo pian piano la propria valigia perfetta.

Tags

Commenti

Commenta anche tu