Rasatura: prevenire e curare le irritazioni della pelle

Rasatura: prevenire e curare le irritazioni della pelle
4 Luglio Lug 2017 21 giorni fa

Gambe lisce e senza peli: è possibile ma che dolori. Ecco i consigli per dire addio alle irritazioni e ai rossori cutanei provocati dalla depilazione con la lametta

Con l’estate le gambe tornano a essere protagoniste e, soprattutto in questa stagione quando sono per lo più scoperte, è importante averle lisce, senza peli superflui. La rasatura può però diventare tutta un dolore se non si seguono alcune piccoli accorgimenti che aiutano a prevenire e a curare le possibili irritazioni cutanee causate dalla depilazione.

La prima regola è utilizzare un buon rasoio, avendo l’accortezza di sciacquarlo bene dopo ogni rasatura e di conservarlo al riparo dalla polvere e dagli agenti esterni. Quando le lame non tagliano più come dovrebbero, vanno immediatamente sostituite per evitare che con l'usura si ossidino e lacerino l’epidermide causando infiezioni. Chi ha una pelle sensibile può optare per i modelli di rasoio con striscia lubrificante nella testina, in grado di assicurare la giusta idratazione a ogni passata.

La rasatura non va inoltre eseguita “a secco”, ma è sempre consigliabile ammorbidire prima la pelle tamponando l’area da trattare con un panno di tessuto caldo e con un esfoliante scrub. In questo modo si rimuovono le cellule morte presenti sull’epidermide, riducendo il rischio di occludere e irritare ulteriormente i follicoli.

Durante la rasatura non va dimenticata nemmeno la crema depilatoria, che ammorbidisce la pelle attutendo i colpi delle lame e creando una sorta di barriera protettiva. È meglio scegliere una crema specifica per la rasatura anziché affidarsi ai metodi tradizionali come acqua e sapone, che sono sicuramente più economici ma rischiano di rendere troppo secca l’epidermide.

A conclusione del trattamento, è necessario prendersi cura della propria pelle e risciacquare con un getto alternato di acqua calda e fredda. L’alternanza delle temperature serve per aprire e chiudere i pori tenendo alla larga i batteri. Volendo, si può anche applicare un prodotto astringente delicato come può essere per esempio il borotalco, che facilita maggiormente la chiusura dei pori e lenisce la pelle irritata. Una volta asciutta, si passa una lozione idratante inodore come ultima coccola.

Se nonostante questi consigli sulla pelle spuntano irritazioni e rossori, il consiglio è non insistere e provare metodi alternativi. Tra i rimedi casalinghi più efficaci per donare sollievo c’è l’aceto di mele, l’aloe vera, la vasellina e nei casi più gravi il cortisone.

Tags

Commenti

Commenta anche tu