Poste vince la «maratona» e-commerce

9 Luglio Lug 2017 17 giorni fa

Il gruppo consegna 25 milioni di pacchi. Acquisti online in crescita del 16%

Laura Verlicchi

La corsa dei pacchi, spinta dal boom dell'e-commerce, «incorona» Poste Italiane. Nei primi sei mesi del 2017 ha raggiunto infatti il record di 25 milioni di consegne legate agli acquisti online in tutta Italia e ora punta all'obiettivo di 50 milioni entro la fine dell'anno. Il gruppo, nato insieme all'Italia unita, si conferma quindi un osservatorio privilegiato del Paese e un interprete della sua evoluzione, in economia come nel modo di vivere. Nel secolo scorso ha accompagnato lo sviluppo e l'alfabetizzazione degli italiani, quando la lettera era il principale, se non l'unico, mezzo di comunicazione e il portalettere, con la sua borsa di pelle, arrivava fino ai paesini più isolati.

Oggi Internet ha sostituito carta e penna con l'email, ma Poste non ha perso il suo ruolo: perché la rivoluzione digitale vuol dire anche più shopping online, che ha uno snodo cruciale nella consegna al cliente. A trainare la crescita dell'e-commerce (+16% quest'anno) infatti è soprattutto il settore beni materiali, che segna un aumento del 25%: abbigliamento innanzitutto, seguono libri e riviste, tallonati dall'elettronica di consumo, specie smartphone e tablet, ma cresce anche l'oggettistica di design per la casa. Decine di milioni di pacchi in viaggio per l'Italia: e uno su tre è trasportato da Poste, che ad oggi detiene il 30% della quota di mercato.

Ma il commercio digitale nel nostro Paese ha un potenziale di crescita inespresso. Solo il 10% delle aziende italiane infatti vende online contro il 20% della media Ue, e nei Paesi più evoluti la percentuale è triplicata. Una sfida che il gruppo guidato da Matteo Del Fante affronta con un esercito di quasi 30mila portalettere e una diffusione capillare degli uffici postali (13mila circa) fondamentali per le consegne ma anche per un altro punto chiave dell'e-commerce: le rese per cambio taglia o articolo. Mentre Bancoposta e Postepay sono il mezzo preferito dagli italiani per pagare gli acquisti online in sicurezza. E arrivando all'ultimo miglio, quello che finisce alla porta del cliente, ecco i 4.500 corrieri di Sda Express. Ma Poste sta anche investendo in tecnologia per migliorare il servizio: dallo smistamento alla consegna. Protagonista è sempre il portalettere: oggi dotato di palmare che permette di svolgere tutte le operazioni dalla firma al pagamento - direttamente sull'uscio del destinatario.

Commenti

Commenta anche tu