Visco multa Zonin per 234mila euro

15 Luglio Lug 2017 11 giorni fa

Bankitalia presenta il conto delle sanzioni a Pop Vicenza: 3,6 milioni

La Banca d'Italia ha disposto sanzioni per 3,6 milioni complessivi agli ex vertici ed ex manager della Banca Popolare di Vicenza dopo aver riscontrato carenze nell'organizzazione, nella gestione dei rischi e nei controlli interni. È quanto emerge dal Bollettino di Vigilanza diffuso solo ieri anche se il provvedimento è datato 25 maggio.

All'ex presidente dell'istituto Gianni Zonin sono state comminate due multe per un totale di poco più di 234mila euro, mentre quelle per l'ex direttore generale Samuele Sorato ammontano complessivamente a 258mila euro. Le multe arrivate da via Nazionale si aggiungono a quelle della Consob che ha sanzionato Sorato per un totale di 690 mila euro più la perdita dei requisiti di onorabilità e l'interdizione dai cda delle società quotate per 8 mesi. La sanzione per Zonin è invece di 370 mila euro e 2 mesi di interdizione. Il conto totale presentato dalla Commissione garante della Borsa agli ex amministratori della Vicenza è stato 9,14 milioni.

Nel frattempo, Intesa Sanpaolo ha firmato con i sindacati di settore il protocollo per l'integrazione nel gruppo delle due ex popolari venete che prevede l'uscita di 4.000 persone su base volontaria gestita in due fasi. La prima riguarda almeno 1.000 lavoratori del perimetro ex Pop Vicenza ed ex Montebelluna che matureranno il requisito pensionistico entro 7 anni e che usciranno con cadenza mensile dall'1 ottobre 2017 all'1 gennaio 2018.

In autunno, al raggiungimento delle prime 1.000 unità nel perimetro delle ex venete, sarà coinvolto anche il personale Intesa per ulteriori 3.000 uscite di lavoratori che matureranno il requisito pensionistico entro il 31 dicembre 2022. Gli esodi saranno gestiti attraverso il Fondo di Solidarietà con permanenza massima a 7 anni per i lavoratori delle banche venete e a 5 per quelli di Intesa.

La platea dei prepensionabili comprende tutti coloro che maturano i requisiti pensionistici rispettivamente al 31 dicembre 2022 e al 31 dicembre 2024. Inoltre potrà accedere al pensionamento chi matura il diritto entro il 31 dicembre 2017.

Commenti

Commenta anche tu