Inter, mister Spalletti chiede quattro rinforzi. Sì, ma in quali ruoli?

Inter, mister Spalletti chiede quattro rinforzi. Sì, ma in quali ruoli?
16 Luglio Lug 2017 9 giorni fa

Dopo la sconfitta in amichevole contro il Norimberga, i nerazzurri vanno a caccia di quattro innesti specifici. Ecco che cosa manca all'Inter

Tre rinforzi, meglio ancora se quattro. È la richiesta che Spalletti ha presentato alla dirigenza dell'Inter dopo la brutta sconfitta in amichevole contro il Norimberga. Ormai siamo a metà luglio e la squadra nerazzurra è ancora un cantiere aperto. Dall'altra parte della città il mercato è in ebollizione e la rosa della prossima stagione è praticamente pronta: e i tifosi rossoneri sono entusiasti.

Qualche preoccupazione invece in casa nerazzurra. Ma quali ruoli dell'11 interista vanno coperti per rendere la squadra più competitiva? Vediamoli insieme nel dettaglio.

TERZINO SINISTRO

La priorità per la difesa nerazzurra è certamente il laterale di sinistra. Negli ultimi anni dalle parti di Appiano Gentile se ne sono visti tanti, ma tra Dodò, Nagatomo e Santon l'Inter non è ancora riuscita a trovare l'erede dell'eroe del Triplete, Cristian Chivu. Il nome più gettonato è quello di Dalbert del Nizza, dopo che sono state scartate le piste Clichy e Digne.

38 presenze e 4 assist nella scorsa stagione in Ligue 1, Dalbert è da tempo sui taccuini dell'area tecnica nerazzurra. Agilità, corsa e progressione palla al piede le sue peculiarità, caratteristiche che lo rendono molto simile a Ghoulam del Napoli. Non è un fenomeno, ma con lui a sinistra l'Inter troverebbe il proverbiale bandolo della matassa.

MEDIANO

In base alle indicazioni tattiche fornite da Spalletti nelle prime due uscite stagionali, l'anno prossimo l'Inter giocherà con il 4-2-3-1 alternandolo con un più offensivo 4-3-3. Dunque, è evidente come i nerazzurri abbiano bisogno di un pacchetto di centrocampisti abili a giocare indifferentemente in entrambi i moduli.

Anche solo per una questione numerica, l'Inter ha bisogno di piazzare uno se non addirittura due colpi per una mediana che, fino a questo momento, ha visto l'arrivo del solo Borja Valero e la partenza di Gary Medel. L'obiettivo numero 1, neanche troppo nascosto da Spalletti, si chiama Radja Nainggolan. Ma il belga è a un passo dal rinnovo con la Roma e difficilmente lascerà i giallorossi. A questo punto le alternative rimaste sono 3: Brandt del Bayer Leverkusen, Kryckowiak del Paris Saint Germain e Lemar del Monaco.

TREQUARTISTA/ATTACCANTE SINISTRO

Dopo una sola stagione in nerazzurro, Perisic lascerà l'Italia per il Manchester United. E proprio dai Red Devils potrebbe arrivare Anthony Martial. Classe 1995, il francesino acquistato nel 2015 dallo United per l'incredibile cifra di 80 milioni di euro è un giocatore in cerca di riscatto.

Attaccante capace di giocare in ogni posizione del fronte offensivo, esplose nel Monaco proprio nel ruolo di esterno di sinistra. Contropiedista eccellente, la sua migliore qualità è partire da sinistra per spostarsi verso il centro e concludere di destro, il suo piede preferito.

Le alternative a Martial? Sfumato James Rodriguez - preso dal Bayern Monaco di Ancelotti - sono Sanchez dell'Arsenal e Di Maria del Paris Saint Germain. Obiettivi molto ambiziosi e per questo difficili da raggiungere per motivi non solo economici. Per quello che è il modo di giocare delle squadre di Spalletti, tra i due (forse) il colpo ideale sarebbe proprio Sanchez, più continuo, partecipe alla manovra e decisivo sottoporta dell'argentino, calciatore dal piede fino ma spesso carente sotto il profilo della costanza di rendimento.

Ma in lizza ci sono anche Berardi del Sassuolo e Keita della Lazio. Insomma, l'Inter dovrà sciogliere il ballottaggio al più presto per regalare il colpo atteso da Spalletti.

TREQUARTISTA CENTRALE

Nainggolan e James Rodriguez sono sfumati per le ragioni spiegate in precedenza, quindi per l'Inter rimane un unico, grande obiettivo: Federico Bernardeschi. Il trequartista della Fiorentina è alle corde con società viola e quasi certamente lascerà Firenze. Concorrenza molto forte da parte della Juventus, ma l'Inter ha già parlato con l'entourage del giocatore.

Duttile tatticamente, Bernardeschi è un calciatore dall'indiscutibile tasso tecnico che darebbe un apporto decisivo anche sui calci piazzati: un aspetto da non trascurare dopo il ritrono di Banega al Siviglia. Un unico grande ostacolo si frappone tra l'Inter e Bernardeschi: le richieste economiche della Fiorentina, che non vuole meno di 50 milioni di euro.

IL POSSIBILE 11 DI PARTENZA DELL'INTER 2017/2018

4-2-3-1. Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert; Borja Valero, Gagliardini; Candreva, Bernardeschi, Martial; Icardi.

Tags

Commenti

Commenta anche tu