Quante note sul lago: a Bellagio (e dintorni) è tutto un gran festival

16 Luglio Lug 2017 16 luglio 2017

Decine di recital, interpreti ed ensemble Ecco la mappa delle rassegne sull'«acqua»

Lucia Galli

La musica riscalda l'animo, ma in estate può anche rinfrescarlo se il palcoscenico è sull'acqua di lago. I festival della bella stagione ingranano il turbo sul lago di Como, dove fra Bellagio, Zelbio, Tremezzina, Bellano, Colico, Lecco e Varenna le notti di mezza estate sono una colonna sonora andante con brio. Per la settima edizione, il Bellagio festival (www.bellagiofestival.com) propone, per la direzione di Rossella Spinosa, 50 appuntamenti gratuiti in oltre 20 paesi di lago, con un calendario che per la prima volta allunga fino ad ottobre e, come da tradizione, va anche alla scoperta di nuovi talenti con il premio Liszt dedicato a giovani artisti dal doppio talento di compositori e performer.

Gli appuntamenti toccano alcune delle ribalte più suggestive del lago, dalla basilica di san Giacomo di Bellagio al grand Hotel villa Serbelloni, da villa Monastero e villa cipressi a Varenna a villa Vigoni a Loveno, ai piccoli paesini di montagna come Rezzago e di Brianza come Olgiate Molgora. L'orchestra de I pomeriggi musicali si conferma ensemble in residenza per cinque concerti: il 13 luglio e il 14 settembre a Bellagio, il 18 luglio a Lecco, il 30 a Lezzeno e poi il 3 agosto a Tremezzina. Fra le novità del 2017 c'è la collaborazione con il maestro Alessandro Solbiati, pianista e compositore che al festival dedicherà cinque serate fra Bellagio e Magreglio. L'altro ensemble di casa è la Bellagio festival Orchestra che riunisce ad hoc alcune fra le migliori prime parti di ensemble di Lombardia e si alternerà insieme a ospiti di rilievo come il Coro della Cappella del Duomo di Milano (Bellagio, 9 settembre), il pianista Luca Ciammarughi, le formazioni da camera del Milano Brass ensemble (Mandello, 2 agosto), i Solisti lombardi, il Quartetto veneto ed il Trio Alua. Dall'Ungheria arriveranno Joszef Balog e Ostap Shotkho mentre il teatro Filodrammatici porterà in scena (Varenna, 23 luglio) il monologo «Coniglio bianco/coniglio Rosso».

Punta su natura e musica il Lacmus festival della Tremezzina (www.lacmusfestival.com): fino al 16 luglio concerti fra villa Carlotta, villa Balbianello e il grand hotel Tremezzo, oltre a short performances itineranti lungo la greenway del lago di Como, il nuovo percorso pedonale che accompagna lungo la statale Regina.

Sull'altra sponda del lago, fra Gravedona, nel gioiello romanico di Santa Maria del Tiglio, Colico e Piona, fino al 22 luglio sono ancora tre gli appuntamenti di Musica sull'acqua, (www.festivalmusicasull'acqua.org), con un repertorio che spazia da Monteverdi a Gershwin.

Sette, invece, gli appuntamenti in cartellone fino a fine agosto per Zelbio Cult (www.zelbiocult.it): un borgo che è già una poesia, appeso alle pendici del Pian del Tivano, il lago che da lassù sembra un fiordo e una carrellata di big, dalla letteratura al giornalismo, da Maurizio Nichetti (5 agosto) a Gianni Clerici (19 agosto), da Alberto Rollo a Vito Mancuso.

Commenti

Commenta anche tu