Call center fantasma per i turisti pagato 45mila euro e mai entrato in funzione

Call center fantasma per i turisti pagato 45mila euro e mai entrato in funzione
17 Luglio Lug 2017 17 luglio 2017

L'Arac prova a fare luce su un call center fantasma: un servizio per i turisti a Milano costato oltre 45 mila euro e mai entrato in funzione

"Passaggio sull’Adda. Da Leonardo ad Expo" è il nome del progetto che prevedeva la nascita di un call center mai entrato in funzione. Un centralino per informazioni turistiche finanziato con 37.500 euro di fondi europei erogati da Regione Lombardia che doveva essere attivo a partire dal luglio/agosto 2015 in concomitanza con Expo. Un'enorme spreco su cui ora si cerca di far luce, come racconta il Corriere della Sera.

A ogni tentativo di chiamata, il telefono risponde a vuoto da tempo. "La creazione e il funzionamento del call center non risultano documentati in alcun modo — scrivono Giovanna Ceribelli e Sergio Arcuri dell’Anticorruzione regionale (Arac), entrambi componenti della commissione ispettiva sul Parco Adda Nord istituita da Regione Lombardia —. Dalle dichiarazioni raccolte pare non essere mai stato funzionante nonostante il servizio sia stato pagato". Da una delibera del 20 agosto 2015 il compenso risulta di 45.750 euro.

Tags

Commenti

Commenta anche tu