Da Cardiff alle fake news, non c'è pace per la Juve Mandzukic: "Leo prese per la gola Dani Alves e..."

Da Cardiff alle fake news, non c'è pace per la Juve Mandzukic: Leo prese per la gola Dani Alves e...
17 Luglio Lug 2017 8 giorni fa

Il croato e il brasiliano costretti a smentire delle storie platealmente inventate

Circolano da giorni due retroscena sulla notte di Cardiff che stanno facendo impazzire il mondo bianconero e che spiegherebbero le partenze improvvise di Dani Alves e Bonucci. Mancano pochi minuti all'inizio della finale e mister Allegri invita il brasiliano a un discorso di incitamento alla squadra. Dani Alves sta per prendere la parola quando nota Dybala in un angolo armeggiare con lo smartphone. In un attimo scoppia il finimondo: l'iPhone dell'argentino finisce scaraventato chissà dove, pochi giorni dopo la finale Marotta e Nedved comunicano a Dani Alves l'immediata cessione. Secondo episodio. È l'intervallo e scoppia un'altra rissa: stavolta Alves se la prende con Bonucci. A raccontarlo è Mario Mandzukic: «Bonucci e Dani Alves litigavano spesso e durante la finale abbiamo semplicemente assistito ad una delle loro scenate. Leo lo prese per la gola e a quel punto, quando stava per colpirlo, Allegri li divise e prese una decisione da vero condottiero: disse che non importava chi aveva cominciato, alla fine della partita sarebbero stati tutti e due cacciati a calci nel c... Mai fu presa una decisione più saggia».

Incredibile, vero? Peccato che sia tutto clamorosamente falso. Eppure le due notizie, partite da una pagina facebook di racconti inventati, dopo aver fatto il giro dei social network, sono state riprese prima da Dagospia, quindi da diversi quotidiani online, per poi finire anche sugli account twitter di prestigiosi giornali sportivi stranieri. Tanto da costringere sia Dani Alves, sia Mandzukic a smentire ogni singola parola. È il cortocircuito delle fake news ai tempi dei social che, dopo aver infettato la politica, ora ha colpito pure il pallone.

La post-verità pallonara nasce da una pagina Facebook, «Storie romantiche sul calcio» dove si legge di tutto, dagli scherzi di Gascoigne ai tempi della Lazio fino alle scorribande di Verratti ai tempi di Pescara. Racconti tanto surreali quanto ben scritti, da finire per diventare verosimili. Per evitare noie, i creatori hanno però messo una scritta chiara in cima alla loro pagina: «Ci inventiamo storie sul calcio palesemente finte». E quando i primi retroscena sono finiti sui quotidiani l'hanno ripetuto: «Vediamo che un giornale crede a una notizia palesemente inventata...». Ma nemmeno questo non è bastato per fermare la giostra. Eppure bastava leggere con attenzione per capire che qualcosa non tornava. Chiude l'intervista Dani Alves: «All'inizio mi davano fastidio tutti quelli che a Napoli scoppiavano botti, ora mi sa che sarà uno di loro». Ah, e il motivo della rissa tra Bonucci e Alves? La musica da mettere negli spogliatoi: Samba do janeiro o Radio Party Groove?

Chi ci crede, suvvia

Tags

Commenti

Commenta anche tu