Juventus, inaugurata la nuova sede alla Continassa

Juventus, inaugurata la nuova sede alla Continassa
17 Luglio Lug 2017 17 luglio 2017

La Juventus ha annunciato l'inaugurazione ufficiale della sua nuova sede alla Continassa: 4370 metri quadrati in una struttura moderna e polifunzionale

Il 17 luglio 2017 sarà ricordato dai tifosi per la Juventus non solo per la presentazione ufficiale del nuovo acquisto Douglas Costa, ma soprattutto per l'inaugurazione della nuova sede alla Continassa. Il nuovo quartier generale bianconero è una sede nuova, moderna e funzionale, "che fa parte di un progetto che guarda al futuro", come si legge sul sito della Juventus.

I lavori per la realizzazione della struttura, iniziati nel 2015 e ultimati secondo i tempi previsti, sono stati portati avanti con il contributo a livello finanziario di Bosch Energy and Building Solutions Italy.

La struttura, realizzata con criteri di progettazione energeticamente efficienti, è stata ultimata dopo due anni di lavori. La nuova sede, inserita all'interno del già esistente J-village, oltre a rappresentare un'occasione per arricchire gli asset della Juventus, ha contribuito alla valorizzazione di un terreno, quello della Continassa, diventato preda di rom e senzatetto.

La nuova sede bianconera presenta anche un polo tecnologico, costruito sempre attraverso il supporto di Bosch, società specializzata nella fornitura di servizi e soluzioni per l'efficienza energetica. Infine i lavori sono stati realizzati sotto l'occhio della Sovrintendenza, che si è assicurata che fossero mantenuti i fregi intorno alle porte e le volte della struttura originale.

La grande cura nei dettagli adottata durante i lavori di ristrutturazione è testimoniata anche dal vialetto di accesso alla sede (che avviene attraverso un viale alberato) e da un giardino interno con una palestra per i dipendenti, secondo lo stile americano. Non distante dalla Continassa c'è lo Juventus Stadium, ora ribattezzato Allianz Stadium.

Ora però inizia una nuova fase di lavori. Presto sarà realizzata la nuova International School of Europe, nella quale studieranno i circa 600 ragazzi del settore giovanile.

Tags

Correlati

Commenti

Commenta anche tu