Cibo e linea: verità e bugie che influenzano il benessere

Cibo e linea: verità e bugie che influenzano il benessere
2 Agosto Ago 2017 02 agosto 2017

Alimentazione, dieta e sport: sono tanti gli errori che vengono commessi per errore o mancanza di informazioni sull'argomento. Ecco i falsi miti più comuni da sfatare

Quando si parla di cibo e linea, c’è sempre molta confusione: ecco alcuni dei principali luoghi comuni da sfatare per migliorare sin da subito le proprie abitudini alimentari, con benefici sul benessere generale.

Il cibo spazzatura rappresenta una tentazione a cui spesso si fatica a resistere. Per reprimere i sensi di colpa e sentirsi a posto con la propria coscienza, ci si promette di smaltire le calorie facendo un po’ di attività fisica. Questa però non è una motivazione sufficiente perché, per quanto il nostro metabolismo sia efficiente, la qualità del cibo ingerito può influire negativamente sulla qualità del benessere. In particolare, gli additivi artificiali contenuti nei cibi industriali preconfezionati possono aumentare il rischio di comparsa delle patologie autoimmunitarie. Compensare l’assunzione di cibo spazzatura con lo sport rischia di rivelarsi un’arma a doppio taglio: può dare benefici nel breve periodo, ma a lungo andare rischia di debilitare il fisico che richiede energie extra e un supporto adeguato dall’alimentazione per poter reintegrare i sali minerali persi attraverso la sudorazione.

A proposito di sport e sudorazione, la maggior parte delle persone teme che mangiare uno snack dopo la sessione di training possa in un qualche modo vanificare gli sforzi raggiunti. In realtà, le calorie consumate non si depositano subito sulle cellule di grasso ma servono a ristabilire l’equilibrio e a favorire la ripresa dell’organismo in seguito al work out.

È altresì raccomandabile fare uno spuntino ricco di sostanze nutrienti quali vitamine, sali minerali, antiossidanti, proteine e grassi buoni di origine naturale, che possano aiutare a rafforzare la massa muscolare e stimolare l’attività del metabolismo di smaltimento delle calorie. Un’idea che mette d'accordo cibo e linea può essere quella di mangiare un’insalata con salmone e avocado o in alternativa un frullato senza latte iper-proteico.

Un altro falso mito legato al mondo delle diete è che si possano assumere proteine a volontà. Contenute in alcuni alimenti come uova, lenticchie, mandorle e salmone, queste sostanze sono preziose per il benessere in quanto favoriscono la cicatrizzazione dei tessuti, mantenendo in salute l’organismo. Tuttavia, come in tutte le cose, non bisogna mai esagerare perché il rischio è che il surplus proteico comporti delle controindicazioni come il cosiddetto effetto yo-yo che comporta la perdita e riacquisto ciclico di peso corporeo.

Infine, un’alimentazione sana ed equilibrata deve includere la frutta, ricca di sostanze nutrienti, acqua e fibre. La frutta può rivelarsi un alleato utile nella lotta ai chili di troppo perché dona un senso di sazietà e perché gli zuccheri naturalmente presenti sono inferiori rispetto a quelli contenuti in altri cibi più calorici. I nutrizionisti esperti di cibo e linea consigliano però di non esagerare e di limitarsi al massimo a due porzioni al giorno, preferibilmente a colazione, come dessert o durante il giorno per spezzare la fame tra un pasto e l’altro.

Tags

Commenti

Commenta anche tu