Uccisa l'orsa KJ2 che aveva aggredito un uomo in Trentino

Uccisa l'orsa KJ2 che aveva aggredito un uomo in Trentino
13 Agosto Ago 2017 6 giorni fa

Forse il cane dell'idraulico a scatenare la reazione dell'animale, preso e abbattuto

È stata ritenuta troppo pericolosa per gli essere umani l'orsa Kj2, che è stata catturata e abbattuta nella serata di ieri nella zona del Bondone, la montagna che sovrasta la città di Trento.

L'esemplare femmina aveva aggredito un idraulico 69enne originario della regione nei boschi di Terlago, ferendolo gravemente al braccio e alla gamba nel pomeriggio del 22 luglio scorso. L'uomo si era poi lanciato in un dirupo per salvarsi ed era stato poi raggiunto dai vigili del fuoco.

Potrebbe essere stato il cane che era con l'idraulico a scatenare la reazione dell'orsa, che però già in passato aveva attaccato più volte altre persone. Femmina di circa 14 anni, era figli di Kirka e Joze e uno dei 50 esemplari che attualmente si trovano in Trentino.

È stata la Provincia autonoma di Trento a comunicare l'abbattimento dell'orsa, identificata grazie alla genetica e catturata dopo una caccia da parte dei forestali. L'ordinanza emessa dal presidente della Provincia Ugo Rossi aveva chiesto la soppressione per garantire la sicurezza delle persone.

Tags

Commenti

Commenta anche tu