L'Anpi fa guerra a Povia: 'È fascista, niente concerto'

L'Anpi fa guerra a Povia: 'È fascista, niente concerto'
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
26 Agosto Ago 2017 26 agosto 2017

I partigiani di Milano

«L’Anpi vuole tappare la bocca a Povia», twitta Francesco Storace rimandando ad un articolo del «Giornale d’Italia». Il cantautore (nella foto) è contro l’immigrazione clandestina e su molti temi è politicamente scorretto, per questo l’Anpi di Milano vuole vietare il suo concerto previsto a settembre a Trezzano sul Naviglio: «È legato ad ambienti neofascisti, siamo molto contrariati per la presenza di questo personaggio», dice il presidente provinciale dell’Anpi di Milano, Roberto Cenati.

Tags

Commenti

Commenta anche tu