Buone abitudini: quali sono quelle che aiutano la motivazione

Buone abitudini: quali sono quelle che aiutano la motivazione
31 Agosto Ago 2017 31 agosto 2017

L'abitudine di focalizzare l'attenzione sugli impegni, pianificando il da farsi già dall'inizio della giornata, aiuta a mantenere la motivazione e il buonumore. Ecco come fare, passo dopo passo

Buone abitudini e zero distrazioni: ecco come dovrebbe iniziare la giornata quando l’obiettivo primario è di sfoltire la lista delle cose da fare senza perdere tempo. Se gli ottimi risultati nati da una pianificazione dettagliata degli impegni, priva di tempi morti, sono forieri di motivazione e buonumore, ecco che memorizzare un corretto modus operandi diventa di fondamentale importanza; basta sapere come fare.

Senza dubbio svegliarsi presto è una buona abitudine che aiuta ad affrontare gli impegni non solo in orario, ma anche concedendo a ognuno di esso tutto il tempo necessario fino a potersi ritagliare una maggiore quantità di tempo libero da dedicare a se stesse. Dunque, senza esagerare, puntare la sveglia prima diventa subito un ottimo approccio da seguire subito.

Se la sveglia viene poi accompagnata da un bel bicchiere d’acqua, a trarne beneficio non è solo l’organizzazione ma anche l’organismo: la pelle apparirà più luminosa grazie all’idratazione, lo stomaco assorbirà meglio i nutrienti assimilati durante la giornata e il colon sarà purificato. Un vero e proprio trattamento di bellezza per tutto il corpo.

Quando poi è il momento di organizzare l’agenda degli impegni quotidiani, è sempre meglio non abbondare: trovarsi davanti a un elenco troppo lungo rischia di mettere di cattivo umore, aumentare i livelli di stress e rallentare il ritmo di lavoro fino alla distrazione completa. Meglio dunque tenere corta la lista, aggiungendo se necessario altri punti quando tutti i precedenti sono stati già completati, e affrontare il compito più gravoso per primo: il successo spingerà verso nuovi traguardi.

Per quanto poi possa sembrare lapalissiano, per evitare le distrazioni è meglio eliminare tutte le cause che potrebbero causarle. Via oggetti inutili, lontano da siti web calamita, fissare tempi di lavoro consecutivi senza interruzioni tramite timer: non solo così si può dare un taglio netto alle inevitabili perdite di tempo ma l’idea di una pausa futura spinge a lavorare con maggiore concentrazione sull’obiettivo da raggiungere.

Ultimo ma non meno importante è l’esercizio fisico: quante volte si tende a rimandare ai giorni seguenti la palestra o la corsa serale perché ci si sente troppo stanchi o anche solo svogliati. Per arginare il problema meglio dunque dedicarsi all’attività fisica nelle prime ore del mattino: aiuta il corpo a essere maggiormente efficiente, a bruciare più calorie, a regolare il ritmo cardiaco e, soprattutto, a non trovare scuse per rimandare e stare in poltrona davanti alla tv.

Tags

Commenti

Commenta anche tu