Amazon apre una nuova sede in Usa: ​caccia alla città che l'ospiterà

Amazon apre una nuova sede in Usa: ​caccia alla città che l'ospiterà
7 Settembre Set 2017 13 giorni fa

Il colosso di Jeff Bezos intende investire 5 miliardi di dollari per la costruzione della nuova sede

Amazon ha annunciato oggi che aprirà una seconda sede - l'attuale si trova a Seattle - in Nord America, un progetto che potrebbe valere fino a cinque miliardi di dollari. La nuova Amazon dovrebbe ospitare fino a 50mila dipendenti.

L'azienda ha elencato una serie di requisiti per la nuova ubicazione, tra cui un'area metropolitana che ha una popolazione superiore a un milione, "un ambiente stabile e business-friendly", e una località in grado di attrarre e mantenere i lavoratori. Il progetto della società si chiama HQ2. "Amazon HQ2 porterà decine di migliaia di posti di lavoro altamente pagati. Siamo felici di trovare una seconda casa", ha dichiarato l'amministratore delegato del gruppo, Jeff Bezos, che è stato classificato da Forbes l'uomo più ricco del mondo nel 2017. Il nuovo Bill Gates ha inoltre insitito sul fatto che gli uffici saranno all'interno di "una nuova sede completa e autonoma, non una satellite".

La notizia segna l'ultimo passo nella notevole evoluzione di Amazon, che è passata dall'essere una libreria online a un'azienda che conta più di 382mila dipendenti (erano 30mila nel 2011). Recentemente la compagnia ha intrapreso la sua più grande acquisizione, quella della catena di prodotti alimentari Whole Foods. Nel 2017 i ricavi del colosso e-commerce dovrebbero superare i 150 miliardi di dollari.

Ogni dollaro che Amazon ha investito a Seattle ha generato un ulteriore 1,40 dollari per l'economia globale della città. Ancora ignota dove Bezos vuole costruire il nuovo polo. Considerato l'impatto economico dunque, la guerra tra le più importanti città del Nord America per ospitare la nuova sede è iniziata.

Tags

Commenti

Commenta anche tu