Gli aeroplani di carta volano a Malpensa

Gli aeroplani di carta volano a Malpensa
13 Settembre Set 2017 13 settembre 2017

Dalla stazioni dei treni al piano della partenze del Terminal 1 300 colorano l'aeroporto: 300 pezzi della collezione "Ultra Flying Objects" progettati da 75 designer, artisti e studenti per una campagna a favore dell'ambiente e del riciclo di carta e cartone. Laboratori per bambini al Parco Museo di Volandia nei weekend

Centinaia di colorati aeroplani di carta esposti al Terminal 1 dell'aeroporto di Milano Malpensa. E' la flotta speciale di Ultra Flying Objects, che non è solo una mostra ma un progetto dedicato all’ambiente e al riciclo per attirare l'attenzione sulla raccolta differenziata della carta e del cartone. Il progetto è realizzato con il sostegno di Comieco, Sea e Volandia e ideato da ilVespaio e Tam Tam. Sono circa 300 gli aeroplani della collezione Ultra Flying Objects esposti dal 13 settembre e progettati da 75 designer, artisti e studenti: autori come Alessandro Mendini, Stefano Giovannoni, Alessandro Guerriero, Matteo Ragni, Guido Scarabottolo, Ico Migliore e Mara Servetto, Olimpia Zagnoli e molti altri ancora.

Il percorso della mostra, curata da Sebastiano Ercoli e Alessandro Garlandini, si snoda dall'uscita della stazione del Malpensa Express fino al piano degli arrivi e comprende costellazioni di aeroplanini coloratissimi appesi al soffitto, enormi aeroplani di oltre tre metri con grafiche sorprendenti e aeroplani di un metro con messaggi ambientali. Per tutta la durata dell’iniziativa saranno organizzati nel weekend laboratori per i bambini: i più piccoli potranno cimentarsi nella costruzione degli aeroplanini d'autore. Durante i laboratori, che si svolgeranno a Volandia, Parco e Museo del Volo ricavato negli edifici delle storiche Officine Aeronautiche Caproni adiacenti all'aeroporto, i bambini sperimenteranno anche i kit di PowerUp Toys, che trasformano gli aeroplanini di carta in piccoli droni con propulsori elettrici. Volandia offre una panoramica sull'aviazione nazionale e mondiale celebrando la grande tradizione aeronautica dell'industria lombarda e in particolare delle aziende della provincia di Varese, la cosiddetta "provincia con le ali". Il percorso espositivo che si snoda su 26.000 mq coperti, oltre a 30.000 mq di aree esterne, si sviluppa in varie sezioni tematiche dedicate all'aeronautica, all'aerostatica, all'astronautica e astronomia, al modellismo, al trasporto ferroviario e al mondo automobilistico.

Ultra Flying Objects è una collezione opensource e chiunque può scaricare gratuitamente i modelli degli aeroplanini dal web, stamparli e costruirli, seguendo le istruzioni o i videotutorial: tutti i modelli sono pubblicati sul sito www.ufoamalpensa.org. I viaggiatori possono inoltre pubblicare foto con i loro aeroplanini con gli hashtag #UfoaMalpensa e #LaCartaVola e diventare volano di informazioni per una corretta raccolta differenziata della carta anche quando si viaggia. Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano, ha raccolto nel 2016 a Milano Malpensa quasi 500 tonnellate di carta e cartone avviate a riciclo. Risultato eccellente che può essere ancora migliorato con la collaborazione di tutti, a partire dai passeggeri che ogni giorno transitano nell’aeroporto: oltre 19 milioni all’anno, ovvero 19 milioni di possibilità per stabilire nuovi record di raccolta della carta. Usando ad esempio i contenitori della raccolta della carta presenti in aeroporto per conferire giornali, riviste e tutta la carta che non serve più. Grazie alla raccolta differenziata, 4 imballaggi su 5 vengono oggi riciclati e rinascono sotto forme nuove evitando che materie prime prendano il volo. Soddisfatto dell'iniziativa il presidente di Sea Pietro Modiano che, a margine della presentazione della mostra ha evidenziato la crescita dei passeggeri nei primi otto mesi dell'anno 2017 negli scali milanesi: 2,1 milioni, con Malpensa che ha segnato un balzo del 15%.

Tags

Commenti

Commenta anche tu