L'attrazione della Stella ha più di 1.000 cavalli

L'attrazione della Stella ha più di 1.000 cavalli
14 Settembre Set 2017 14 settembre 2017

Project One è un concept dotato di motore ibrido. Rivoluzione per la fortwo elettrica

Le indiscrezioni della vigilia prevedevano una presenza di Mercedes-Benz all'appuntamento di Francoforte con la nuova Classe A, ma bisognerà attendere ancora per vedere la nuova compatta. Ecco allora la Eq A concept, che anticipa una futura hatcback a tre porte elettrica, con un motore per ciascun asse (272 cv in tutto). Batterie ovviamente super. Al centro dell'attenzione c'è il bolide Project One, un concept destinato a mostrare quello che è il potenziale dell'atelier sportivo Amg che sfrutta tutta l'esperienza maturata dalla Casa nelle competizioni di Formula 1. Definirla supercar può risultare riduttivo, poiché si tratta di un progetto accreditato di oltre 1.000 cv, ottenuti combinando un motore convenzionale e uno elettrico derivati da quelli che nel 2015 sono stati portati in pista da Rosberg e Hamilton. Le informazioni sulle caratteristiche sono ancora limitate, ma è certo che la produzione sarà limitata a 275 esemplari in grado di sviluppare una velocità di 350 km/h, che andranno a confrontarsi direttamente con le hypercar di Ferrari, Porsche, Aston Martin e McLaren. Il prezzo è in linea con l'esclusività del modello: 2,275 milioni di euro. Più «terrestri», ma sempre esclusive, sono gli allestimenti speciali delle Amg G 63 e 65 che, come indica chiaramente la sigla, sono le versioni sportive della Classe G, la 4x4 dura e pura della gamma.

La Exclusive Edition si distingue tra l'altro per la verniciatura in grigio metallizzato Monza Grey Magno e per le ruote con cerchi in lega da 21, anche se le differenze che contano rispetto alle Geländewagen classiche sono nascoste sotto le lamiere: sono evidentemente i motori, un otto cilindri per la G 63 e un 12 cilindri per la G 65. Per il momento sono stati definiti i prezzi solo per il mercato tedesco, rispettivamente di 163.125 e 287.658 euro.

All'interno della gamma Mercedes è arrivato il momento del restyling per le ammiraglie della Classe S in versione coupé e cabrio, che completa l'intervento già introdotto sulle berline. All'esterno non si notano interventi radicali, ma solo qualche ritocco su calandra e paraurti, e l'evoluzione più significativa è rappresentata dai fari posteriori con tecnologia Oled che si regolano in funzione della luce dell'ambiente. Il tutto è completato dalla disponibilità a richiesta dei programmi Energizing che permettono di combinare l'azione del profumatore dell'abitacolo, del climatizzatore e del dispositivo di massaggio dei sedili per ottenere 6 diversi programmi dedicati al comfort di chi guida e del passeggero. Cabrio e coupé sono offerte nelle versioni S 450 e S 560, equipaggiate con motori biturbo V6 da 367 Cc e V8 da 469.

Francoforte rappresenta anche l'occasione per vedere la versione definitiva della Classe X, una sigla nuova che si aggiunge a quelle note e che distinguerà i pick-up Mercedes-Benz a trazione integrale nati in collaborazione con l'Alleanza Nissan-Renault, esattamente come il Citan. Lo stile degli interni è in linea con quello delle altre auto tedesche, ispirato alla Classe C, e i motori disponibili sono inizialmente due diesel a 4 cilindri, da 163 e 190 cv, ai quali si aggiungerà in seguito un V6, sempre alimentato a gasolio.

L'unica piccola è un prototipo della Smart fortwo elettrica che anticipa lo stile, ma soprattutto quelli che potrebbero essere gli standard della futura mobilità urbana. Sarà equipaggiata con un sistema di guida autonoma al 100%, attraverso la tecnologia Case (Connected, Autonomous, Shared ed Electric), destinata a rivoluzionare il concetto di car-sharing. Dal 2020, inoltre, le Smart saranno unicamente ad alimentazione elettrica.

Commenti

Commenta anche tu