La Procura Figc chiede per Agnelli due anni e mezzo di inibizione

La Procura Figc chiede per Agnelli due anni e mezzo di inibizione
15 Settembre Set 2017 9 giorni fa

La Procura Federale della Figc, nella figura di Pecoraro, ha chiesto per Agnelli due anni e mezzo di inibizione per via dei suoi rapporti non consentiti con alcuni esponenti del tifo organizzato della Juventus

Andrea Agnelli, alle ore 14 circa è arrivato a Roma presso il Tribunale della Figc presieduto da Cesare Mastrocola. Secondo quanto riferisce l'Ansa, per il numero uno della Juventus è stata chiesta una condanna a due anni e mezzo di inibizione per i suoi rapporti con alcuni esponenti del tifo organizato della Juventus. Il Procuratore Federale Giuseppe Pecoraro ha dunque condannato il manager di Torino che ora dovrà difendersi per ribadire la sua estraneità ai fatti.

Il Presidente della Juventus aveva tentato il patteggiamento a fine maggio ma non era andato a buon fine. Il procuratore Pecoraro aveva accusato Agnelli di aver violato l'articolo 12 (quello che regola i rapporti con i tifosi) per l'eccessiva dotazione di biglietti favorendone consapevolmente il bagarinaggio e partecipando personalmente a incontri con ultrà vicini alla 'ndrangheta, per acquisire la benevolenza degli ultras. Ora si attende la replica della difesa che ritiene Agnelli estraneo alla vicenda. Solo 10 giorni fa, il 41enne era stato eletto nuove Presidente dell'Eca al posto di Rummenigge.

Tags

Commenti

Commenta anche tu