Caso di Firenze, l'Arma si scusa 'Adesso speriamo di recuperare'

Caso di Firenze, l'Arma si scusa 'Adesso speriamo di recuperare'
16 Settembre Set 2017 16 settembre 2017

Dopo la vicenda del presunto stupro di Firenze da parte di due carabinieri su due studentesse americane, arrivano le scuse da parte dell'Arma

Dopo la vicenda del presunto stupro di Firenze da parte di due carabinieri su due studentesse americane, arrivano le scuse da parte dell'Arma. E a progerele è il capo ufficio stampa dell'Arma, il colonnello Roberto Riccardi che è intervenuto nel corso della trasmissione Omnibus su La7. Il colonnello rivolgendosi alle due studentesse ha affermato: "L’Arma dei Carabinieri chiede scusa a queste due ragazze e speriamo di recuperare con loro e con le loro famiglie". poi riccardi ha ricordato come nell'Arma dei carabinieri lavorino migliaia di donne, circa 2000. E la loro presenza ha di fatto aiutato, come ha sottolineato il colonnello, nei rapporti con le donne: "Essere a contatto per lavoro, uscire di pattuglia insieme, avere responsabilità comuni, avere un comandante donna è istruttivo da questo punto di vista», ha sottolineato, «il maschilismo è sempre in agguato per chiunque ma spero che non sia un problema per l’Arma dei Carabinieri o per le Forze Armate in genere".

Tags

Commenti

Commenta anche tu