Gentiloni: "Consip? È inaccettabile screditare le istituzioni"

Gentiloni: Consip? È inaccettabile screditare le istituzioni
16 Settembre Set 2017 16 settembre 2017

Il permier Paolo Gentiloni commenta gli ultimi sviluppi del caso Consip e le polemiche dopo le parole del "Capitano Ultimo"

Il premier Paolo Gentiloni commenta gli ultimi sviluppi del caso Consip. E dopo la reazione di Renzi che ha messo nel mirino chi, a suo dire, avrebbe dato vita ad un complotto e ad uno scandalo per colpirlo, arrivano le parole del Presidente del Consiglio: "Per un Paese come il nostro la credibilità e l’autorevolezza di istituzioni che amministrano la giustizia e la sicurezza di questi tempi è un bene prezioso da tutelare". Poi sulle polemiche dei giorni scorsi emerse dopo le parole di Scafarto e del "Capitano Ultimo", Gentiloni afferma: "Se ci sono dei comportamenti che screditano questa autorità io penso che siano dei comportamenti gravissimi", sottolinea il presidente del Consiglio. E ancora: "Queste istituzioni penso che possano avere al proprio interno gli anticorpi per evitare questi comportamenti, se necessario eliminarli, io ho fiducia che chi amministra la giustizia e la sicurezza sappia confermare la crediblità. Mi preccupa che venga messo in gioco questa credibilità". Infine a chi gli chiede se vede un complotto dietro il caso Consip, risponde: "Non mi abbandono a giudizi di questo genere. Comportamenti che screditano le istituzioni non possono essere accettati".

Tags

Commenti

Commenta anche tu