Ucciso in Messico un assistente alla produzione della serie Narcos

Ucciso in Messico un assistente alla produzione della serie Narcos
16 Settembre Set 2017 16 settembre 2017

Un assistente di produzione di Netflix che stava individuando siti per la nuova stagione della serie Narcos è stato ucciso in Messico

Carlos Muñoz Portal, assistente di produzione per la serie Narcos, è stato ucciso in Messico mentre cercava una località adatta alla nuova stagione del telefilm. Munoz Portal stava scattando delle foto quando è stato crivellato dai proiettili a San Bartolo Actopan, nel comune di Temascalapa, a pochi km da Città del Messico.

Al momento non è ancora chiaro il movente che ha portato all'omicidio del 37enne, esperto nel trovare le località da adattare ai set cinematografici. Il corpo è stato trovato all'interno della sua auto. Le autorità non sono ancora riuscite a ricostruire in modo dettagliato il delitto ma, secondo un amico dell'assistente che vuole rimanere anonimo, a ucciderlo sarebbero stati gli abitanti del luogo perché si sentivano minacciati dalla sua presenza.

Munoz Portal lavorava nell'industria cinematografica da più di un decennio e ha lavorato a film quali Man on Fire, Apocalypt o Sicario o Specter.

Netflix ha espresso le sue condoglianze alla famiglia dell'uomo attraverso un comunicato.

Tags

Commenti

Commenta anche tu