Vettel lontano: "Manca fiducia"

Vettel lontano: Manca fiducia
16 Settembre Set 2017 9 giorni fa

Nelle seconde prove libere di venerdì del Gp di Singapore Kimi 9° e Seb 11°. Volano le Red Bull davanti a Hamilton

Singapore - È il Gran premio chiave della stagione. Se la Ferrari riuscirà a venire fuori dalla notte di Singapore davanti alla Mercedes vorrà dire che, sì, le monoposto tedesche sul velocissimo di Monza e il molto veloce di Spa fanno paura ma ritornano accessibili e battibili sul misto e guidato della maggior parte dei circuiti di questo finale mondiale. Per cui la Ferrari potrà dire la sua per il titolo.

Nelle seconde libere di ieri la Rossa non ha detto la sua: due Red Bull a volare davanti (Ricciardo e Verstappen) distanti mezzo secondo fra loro e con record della pista (1.40.852), a seguire Hamilton a 0''7 e Bottas a 1''2. Raikkonen e Vettel sono rispettivamente nono (a quasi 2'') e undicesimo a 2''2 (con toccata del muretto per il tedesco). «Ci manca qualcosa a livello di bilanciamento e di conseguenza anche di fiducia», dirà.

Questo mentre il paddock è in fibrillazione. La Rossa tratta con Sauber per Leclerc (già fatta) e Giovinazzi (da fare) ieri in pista nelle PL1 con la Haas, e Nico Rosberg, campione del mondo in carica ritiratosi pochi giorni dopo la conquista del titolo, ufficializza la sua nuova attività: «Sosterrò il ritorno in F1 di Kubica (affiancherà come manager Alunni Bravi). Con Hamilton, Robert è il pilota più veloce che abbia mai conosciuto». Infine, valzer di motori: ufficializzato il divorzio tra la McLaren e la Honda dopo tre anni terribili e l'arrivo a Woking dei propulsori Renault. L'unità giapponese fornirà invece la Toro Rosso.

In tv - Oggi diretta pole alle 15 su Rai2 e Sky, domani dir. Gp alle 14 Rai1 e Sky

Commenti

Commenta anche tu