Fdi, calcio-balilla contro la legge Fiano

17 Settembre Set 2017 17 settembre 2017

L'ex ministro La Russa: «Sciocchezza a 70 anni dalla fine del fascismo»

Una partita a calcio-balilla. Una protesta goliardica contro la legge Fiano, ovvero il testo - approvato alla Camera - che sanziona l'apologia e la propaganda fascista. L'iniziativa l'hanno presa i dirigenti milanesi di Fratelli d'Italia, i partito che si richiama alla storia della destra italiana, tanto da conservare nel suo simbolo la fiamma del vecchio Movimento sociale. «Vogliamo far capire agli italiani la stupidità del disegno di legge-Fiano - ha detto l'ex ministro Ignazio La Russa - Un provvedimento che, per esempio, vieta gli accendini con il fascio o, peggio ancora, una partita a calcio-balilla. Una legge sciocca che tenta di dar da bere agli italiani realtà non vere. Noi sappiamo che questa legge è voluta solo per far vedere che Renzi fa qualcosa di sinistra. Noi, invece, ci aspettiamo che faccia qualcosa di concreto contro l'immigrazione selvaggia, contro gli stupri, contro la povertà, contro la mancanza di case. Non leggi sciocche come queste a settant'anni dalla fine del fascismo». La singolare protesta, intitolata «Un calcio (Balilla) alla stupidità» è stata organizzata davanti al Tribunale di Milano. «Pensavamo di averle viste tutte - ha aggiunto Marco Osnato, membro dell'Esecutivo nazionale del partito di Giorgia Meloni - e invece ci vediamo costretti a scendere in piazza per manifestare contro un disegno di legge anacronistico e soprattutto fuori dalla realtà».

Commenti

Commenta anche tu