"Sign Gene", il primo film di supereroi sordi

Sign Gene, il primo film di supereroi sordi
17 Settembre Set 2017 4 giorni fa

Il regista e produttore Emilio Insolera, è un noto attivista italiano nato a Buenos Aires, sordo profondo sin dalla nascita. È anche uno degli autori del primo Dizionario della Lingua dei Segni Italiana multimediale

Si chiama "Sign Gene", ed è il primo lungometraggio che ha portato sul grande schermo un supereroe sordo. Prodotto, diretto e interpretato da Emilio Insolera, "Sign Gene" racconta la storia di Tom Clerc, un sordo dotato di superpoteri collegati all'uso della Lingua dei Segni.

La trama è presto detta: Tom, sordo proveniente da una famiglia di sordi da molte generazioni e discendente di Laurent Clerc, scienziato francese che portò la Lingua dei Segni negli Stati Uniti quasi due secoli fa. È portatore di 'SGx29', una potente mutazione genetica e lavora per la Q.I.A. (QuinPar Intelligence Agency) a New York City: una società segreta affiliata al Pentagono, composta da agenti mutanti selezionati. Tom può dotarsi di superpoteri solo tramite l'uso della Lingua dei Segni. Durante una violenta lotta contro un'organizzazione dedicata allo sterminio di mutanti portatori di "Sign Gene", la 1.8.8.0., guidata Jux Clerc, fratello di Tom, quest'ultimo perde i suoi poteri ma forse la speranza di recuperarli non è del tutto vana.

Il film contiene vari riferimenti alla storia e cultura dei sordi ed è un esperimento unico nel suo genere, che spazia fra Giappone, Stati Uniti e Italia.

Sei sono le lingue parlate nel film: Inglese, Giapponese, Italiano, Lingua dei Segni Americana, Lingua dei Segni Giapponese e Lingua dei Segni Italiana.

Il regista e produttore Emilio Insolera, è un noto attivista italiano nato a Buenos Aires, sordo profondo sin dalla nascita. Insolera è anche uno degli autori del primo Dizionario della Lingua dei Segni Italiana multimediale.

Tags

Commenti

Commenta anche tu