Arriva la bambola sessuale high-tech: 3.500 sterline

Arriva la bambola sessuale high-tech: 3.500 sterline
26 Settembre Set 2017 26 settembre 2017

Si chiama Samantha ed è venduta nel Regno Unito a un costo di 3.500 sterline. Le sue funzioni: simulare un orgasmo e all’occorrenza fornire compagnia e un aiuto in casa alle coppie

Dal Regno Unito arriva Samantha, una bambola sessuale high-tech in grado di simulare perfettamente un orgasmo.

L’umanoide è in vendita nel Regno Unito a un costo di 3.500 sterline ed è dotato di un sensore di intelligenza artificiale grazie al quale Samantha promette di regalare esperienze appaganti.

Samantha funziona in due modalità: “Sex” e “Family”, per i più discreti che non vogliono dare troppo nell’occhio. La vera novità di Samantha è infatti proporsi nella duplice veste di bambola sexy e membro della famiglia a tutti gli effetti.

Oltre a saper simulare gli orgasmi, questo umanoide iper-realistico può trasformarsi all’occorrenza in una sorta di assistente tuttofare. Guai però a parlare di sex toy. “Quando le persone scoprono che cosa facciamo reagiscono in modo strano, ma non siamo pervertiti e queste bambole non sono per pervertiti” – ha tenuto a precisare Arran Lee Squire, co-creatrice di Samantha.

Samantha è infatti capace di raccontare barzellette, lezioni di filosofia spicciola, frasi motivazionali e molto altro ancora, in una parola offre la sua compagnia a 360 gradi, dal sesso alle chiacchiere passatempo. Grazie a questa sua veste, la bambola non intende proporsi come sostituto alle donne in carne e ossa, ma piuttosto come aiuto domestico alle persone sole o alle coppie curiose. Ecco perché l’azienda produttrice ha già dichiarato di avere in cantiere anche una versione maschile di Samantha.

Come prevedibile, il lancio è stato accompagnato da alcune polemiche avanzate da alcune associazioni che si battono contro i sex robot. Queste ultime riterrebbero che le bambole sessuali possano avere conseguenze negative sugli utilizzatori, svalutando l'immagine della donna a mero oggetto sessuale, riducendo l’empatia nelle relazioni umane e stimolando la pornografia come conseguenza di questo trend in continua crescita.

Tags

Commenti

Commenta anche tu