Moody's conferma il rating dell'Italia: "Ma restano i rischi"

Moody's conferma il rating dell'Italia: Ma restano i rischi
6 Ottobre Ott 2017 14 giorni fa

Moody's conferma il rating a "Baa2" con outlook negativo: "Evitata la crisi delle banche, ma pesa incertezza politica"

L'Italia cresce, ma restano i rischi. È la valutazione di Moody's che ha confermato il rating del Belpaese a "Baa2" con outlook negativo.

Se da una parte il sistema bancario è stabilizzato - ed è stata evitata una crisi profonda - e la crescita sembra più forte, restano alti i rischi. "Nonostante il recente miglioramento è molto probabile che le prospettive di crescita per l'Italia restino moderate nel medio termine", scrive l'agenzia di rating, secondo cui sul giudizio pesano anche le "incertezze sulle politiche del nuovo governo e sul ritmo delle riforme economiche e fiscali nei prossimi anni". Incerto anche il ritmo di risanamento del debito pubblico negli anni a venire.

Moody's ha anche valutato la crisi catalana. Per l'agenzia di rating, l'indipendenza della Catalogna avrebbe un ampio impatto negativo dal punto di vista del merito di credito per un vasto numero di emittenti bond in Spagna e nella regione. Secondo gli analisti una secessione non è probabile, ma "non può essere esclusa nel lungo periodo" perché "la situazione resta fluida".

Commenti

Commenta anche tu