Rossi (Bankitalia) fa da mediatore tra Draghi e i banchieri italiani

Rossi (Bankitalia) fa da mediatore tra Draghi e i banchieri italiani
8 Ottobre Ott 2017 8 giorni fa

Troppe scorie da smaltire e le banche italiane sono preoccupate. La Bce, con una nuova normativa più severa, chiede agli istituti di credito di liberarsi dei famigerati Npl (non performing loads), i crediti deteriorati, quelli che insomma sono ormai considerati persi.

Antonio Patuelli, presidente dell'Abi, tema che tutto questo possa mettere in seria difficoltà i bilanci delle banche. A soccorso, e a mediare, arriva Salvatore Rossi, direttore generale di Bankitalia. I due, Patuelli e Rossi, sono insieme a Bari per ricordare la figura di Luigi Einaudi. Rossi fa capire che la partita non è ancora chiusa e che sarà utile un confronto tra Bankitalia e Bce. «A questo punto», ha aggiunto, «c'è tempo e spazio anche per gli stakeholders, i banchieri, i privati cittadini di tutta Europa, di valutare ed eventualmente criticare queste nuove norme e quindi vediamo che cosa viene fuori». Sullo sfondo appunto c'è Einaudi, che non a caso scrisse un libro profetico: «La difficile arte dei banchieri». Non è cambiato nulla.

Commenti

Commenta anche tu