Da Milano a Mosca il design made in Italy racconta arte e stile di arredare

Da Milano a Mosca il design made in Italy racconta arte e stile di arredare
11 Ottobre Ott 2017 11 ottobre 2017

Oltre 300 aziende espongono fino al 14 ottobre il meglio delle collezioni e presentate al salone milanese. Claudio Luti: "Straordinaria occasione per rafforzare il nostro dialogo con il mercato russo e consolidare la nostra presenza". Emanuele Orsini: "Dopo anni di difficoltà sembra che ci siamo finalmente lasciati il peggio alle spalle"

Da Milano a Mosca con amore per il design e l'arredo fra arte e creatività, ricerca e sperimentazione: i Saloni WorldWide Moscow 2017 che sono in scena fino al 14 ottobre al Crocus Expo-2 della capitale russa, presentano e rappresentano in questo modo le eccellenza del made in Italy. E consentono a buyer, visitatori professionali e pubblico di scoprire le tendenze dell’abitare contemporaneo e le novità presentate lo scorso aprile al Salone del Mobile.Milano. E sono 300 le aziende presenti nei padiglioni 7 e 8 su 9.700 metri quadrati a proporre il meglio delle collezioni presentate al salone milanese agli oltre 30mila visitatori attesi a Mosca.

Moscow, designed by Milan – #artofcreation”, sottolinea proprio l’impegno e la passione con cui Milano e il suo Salone condividono da 13 anni il patrimonio di esperienze e la capacità innovativa e creativa del design con una capitale come Mosca che da sempre apprezza il valore manifatturiero del prodotto di qualità: dal pezzo classico a quello di design e al luxury, dagli arredi agli imbottiti, apparecchi per l’illuminazione, cucine, ufficio, complementi, arredobagno e tessile.

“Anche quest’anno l’appuntamento con i Saloni WorldWide Moscow è una straordinaria occasione per rafforzare il nostro dialogo con il mercato russo e consolidare ulteriormente la nostra presenza in questo Paese che ama e ricerca il made in Italy - spiega Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile.Milano e dei Saloni WorldWide Moscow -. Ma è anche un trampolino di lancio per le nostre aziende che hanno l’occasione di entrare in contatto con un più ampio bacino di architetti, designer e operatori qualificati del settore che provengono dalle repubbliche ex sovietiche”.

A dare spazio alla creatività anche il SaloneSatellite WorldWide Moscow - edizione numero 13 - trampolino di lancio internazionale per i progetti dei giovani designer che entrano in contatto con le aziende espositrici: 37 i giovani partecipanti, scelti tra i migliori designer - studenti delle più importanti scuole di design della Russia e delle ex Repubbliche sovietiche. I primi tre classificati saranno invitati all’edizione 2018 del SaloneSatellite, nell’ambito del Salone del Mobile.Milano dal 17 al 22 aprile 2018. Le Master Classes mettono invece al centro il dialogo e confronto con i grandi nomi dell’architettura e del design italiano sui temi del progetto e dell'interior design. Grande novità di questa edizione è il Work TalkLe fonti di ispirazione e la pratica dell’interior design” tenuto da Diana Balashova, giovane affermata interior designer che, partendo dai trend individuati ai Saloni WorldWide Moscow, affronta il momento dell’ispirazione e l'avvio dell'iter progettuale.

Grazie al progetto incoming Ice - federlegnoArredo per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, porta alla manifestazione una delegazione di 120 buyer, operatori e professionisti del settore selezionati da 24 Regioni della Federazione Russa e da Bielorussia, Armenia, Georgia, Azerbaijan, Kazakhistan, Uzbekistan e Turkmenistan che parteciperanno a un programma nutrito di visite e oltre 3.000 incontri business to business già programmati.

“Dopo anni di difficoltà sembra che ci siamo finalmente lasciati il peggio alle spalle; anche se parliamo di una crescita nel primo semestre dello 0,2% dobbiamo considerarlo un ottimo risultato, soprattutto dopo anni in cui abbiamo perso moltissimo terreno - commenta il presidente FederlegnoArredo, Emanuele Orsini a margine della conferenza stampa di inaugurazione.
All’origine di questo crollo, più che le sanzioni (che comunque non hanno mai colpito direttamente i prodotti dell'arredamento) soprattutto la crisi economica e la svalutazione del rublo.
“Le nostre imprese hanno dimostrato di credere nel mercato russo e, continuando a investire nonostante le difficoltà congiunturali degli ultimi anni, sono riuscite a mantenere un’importante quota di mercato che nei primi sei mesi dell’anno si è concretizzata in vendite per quasi 227 milioni di euro - continua Orsini -. Risultati incoraggianti che verranno sicuramente confermati da questa edizione dei Saloni WorldWide su cui abbiamo investito molte risorse insieme alla preziosa collaborazione di Ice per portare buyer da tutta la Russia e dalle repubbliche ex-Sovietiche”.

Nel 2016 le esportazioni italiane di arredo e illuminazione verso la Russia ammontavano a 506,61 milioni di euro che Russia rappresentava il settimo mercato, preceduta da Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Svizzera e Spagna

“La Russia accelera la sua crescita economica del 2,5%, la produzione industriale è aumentata del 3,3% nel primo semestre 2017 rispetto al 2016. La dinamica influiscepositivamente sui consumi e sulle prospettive nel medio periodo, . L’export dall’Italia è quindi cresciuto del 29,4% nel primo semestre2017 sul 2016 e anche il comparto dell’arredamento ne ha beneficiato ponendo il nostro Paese al secondo posto tra i fornitori, dopo la Cina - spiega Pier Paolo Celeste, direttore di Ice-Agenzia a Mosca -. Proprio grazie alla robusta ripresa dei consumi che non si può più procrastinare l’avvio di iniziative più incisive per le nostre imprese: innanzitutto nelle città che crescono in importanza, oltre Mosca e San Pietroburgo, dove va presentata la filiera del prodotto italiano alla vasta comunità di architetti e interior designer che guardano al nostro Paese come unico riferimento di stile, tendenza, evoluzione del gusto”.

Partner istituzionale del Salone del Mobile.Milano 2017, anche il Gruppo Intesa Sanpaolo sostiene il design con la presenza ai Saloni WorldWide Moscow, occasione unica per favorire l’accesso e l’espansione all’estero delle piccole e medie imprese del tessuto imprenditoriale italiano.

Tags

Commenti

Commenta anche tu