Fashion, le scarpe italiane sfilano in Kazakistan

Fashion, le scarpe italiane sfilano in Kazakistan
11 Ottobre Ott 2017 9 giorni fa

Road show di Assocalzaturifici per l'export con "Shoes from Italy Almaty". Segnali di rrecupero dai mercati dell'area Csi

Nuova tappa in Kazakistan del road show internazionale di Assocalzaturifici per la tutela tutela e la promozione dell’industria italiana calzaturiera nei paesi dell’area Csi con Shoes from Italy Almaty, la manifestazione dedicata al mondo della calzatura, punto di riferimento per tutto il mercato euroasiatico, in programma al Rixos Hotel di Almaty fino al 13 ottobre.
Nella capitale economica del Kazakistan sono presenti 48 aziende con il meglio del manifatturiero italiano. La manifestazione svolge un’importante funzione di hub promozionale per Kazakistan, Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan, acquisita nel corso degli anni grazie al lavoro di ricerca e selezione di buyer operato da Ice Almaty. Anche per questa edizione, infatti, è previsto un incoming di operatori provenienti dalle principali province kazake e dai Paesi limitrofi.

Il Kazakistan, dopo un biennio difficile dovuto alla crisi finanziaria russa e alle forti tensioni valutarie che hanno eroso potere d’acquisto, sta dando concreti segnali di recupero. Nel 2016 l’Italia ha esportato oltre 340mila paia di scarpe per un valore di 23 milioni di euro. Nei primi sei mesi del 2017 le esportazioni hanno registrato un incremento pari al 3,1% in valore e un incoraggiante +0,1% in quantità, a fronte di un prezzo medio aumentato del 2,9%.

Dopo il Kazakistan le calzature italiane saranno in scena in Russia a Mosca con Obuv Mir Kozhi dal 24 al 27 ottobre e in Ucraina a Kiev con Shoes from Italy dal 7 all’8 novembre 2017. “Assocalzaturifici continua a presidiare e a investire nell’area Csi, che rappresenta un mercato di riferimento per il made in Italy calzaturiero - spiega Marino Fabiani, consigliere responsabile per le attività nei Paesi dell’area Csi di Assocalzaturifici -. Nonostante le difficoltà congiunturali e l’incertezza del clima economico abbiano inciso pesantemente sull’area nell’ultimo triennio, Shoes from Italy resta un ottimo volano per le tantissime piccole e medie imprese italiane che hanno voglia di investire, innovare e internazionalizzare. Fondamentale in tal senso resta la sinergia con Ice Agenzia grazie a cui Assocalzaturifici mette in campo azioni mirate per intercettare nuovi buyer”.

“Shoes from Italy si conferma una fondamentale occasione di business e di confronto tra gli attori del comparto - aggiunge Arturo Venanzi, consigliere delegato per la Russia e la CSI di Assocalzaturifici -.Nonostante perduri un atteggiamento di prudenza, oggi nell’area stiamo finalmente registrando una ripresa degli ordinativi e per i mesi a venire abbiamo l’obbligo di guardare con fiducia alle prossime stagioni, con la consapevolezza di una maggior stabilità sul mercato.”

Tags

Commenti

Commenta anche tu