Sesso in pubblico e cocaina: ​ecco i party universitari di Cambridge e Oxford

Sesso in pubblico e cocaina:  ​ecco i party universitari di Cambridge e Oxford
11 Ottobre Ott 2017 11 ottobre 2017

Le stanze che hanno ospitato primi ministri, politici di fama mondiale e manager di aziende milionarie si trasformano in un palcoscenico di spudorato esibizionismo.

Oxford e Cambridge sono le due istituzioni accademiche più prestigiose della Gran Bretagna. Per entrambe però la prima settimana accademica non è così eccezionale, almeno per l'immagine. Infatti in questi primi sette giorni le matricole si concedono feste a base di sesso e droghe.

Viaggio nei party universitari

Dimenticate le inibizioni, e magari anche i vestiti. Le stanze che hanno ospitato primi ministri, politici di fama mondiale e manager di aziende milionarie si trasformano in un palcoscenico di spudorato esibizionismo. Il ballo del Christ Church college ha regalato scene mai viste in altri party. Come si legge sul Sun infatti, "già nel 1998, a Cambridge, ci si sbronzava con alcol dozzinale, mischiandolo a Red Bull, nei corridoi la gente vomitava, pomiciava, si spogliava, la schiuma rendeva le magliette trasparenti, gli uomini ci urinavano dentro". E ancora: "Sesso in pubblico e cocaina sniffata da genitali maschili".

L'inferno in terra. Eppure di momenti del genere continuano a registrarsi ai party di Oxford e Cambridge: "Nel 2013 il tema della festa era ‘nome di un gruppo’, e un tizio pensò bene di presentarsi con un lanciafiamme per incarnare gli Arcade Fire. Di recente uno studente ha attivato l’estintore sulla gente mentre faceva sesso. La gente è finita in ospedale per intossicazione. Sesso, droga, danni, tutto senza gravi conseguenze", spiega la giornalista Elizabeth Day.

Un bel riassunto della vita universitaria nelle due univerità rinomate in tutte il mondo. Ma perché succedono tutto questo? A spiegarlo è ancora la Day sulle pagine del Sun: "Essere ammessi si deve studiare sodo e, una volta entrate, le matricole si sfogano. Ma c’è un secondo motivo, più sinistro. Ogni istituzione elitaria incoraggia un senso di acquisizione di diritto". E ancora: "I miei coetanei a Cambridge provenivano da famiglie ricche e aristocratiche, non hanno mai dovuto guadagnarsi niente, e spesso erano noncuranti delle cose e delle persone. Gli spettava il divertimento a qualsiasi costo. Aggiungiamoci l’alcol dozzinale e l’attitudine della matricola, ed ecco il potente mix".

Tags

Commenti

Commenta anche tu