Ecco le scritte «Battisti libero»

12 Ottobre Ott 2017 12 ottobre 2017

Comparse nella notte per difendere il rosso sanguinario

Ecco che arrivano pure le scritte sui muri dei tifosi di Cesare Battisti. «Battisti librro», «No all'estradizione»: queste le frasi comparse in via Litta Modignani e via Ippocrate. Tutte accompagnate da simboli e slogan anarchici.

Il terrorista condannato all'ergastolo per quattro omicidi commessi durante gli anni di piombo e fuggito in Brasile ha ancora molti sostenitori in Italia. Sia tra intellettuali e politici, molto meno pronti a dirlo espressamente rispetto al passato però, sia negli ambienti della sinistra estrema.

Ora che l'estradizione dell'ex capo dei Proletari armati per il comunismo (Pac) è tornata una questione d'attualità, in seguito all'arresto di Battisti che stava scappando in Bolivia, anche le contrapposizioni tra fazioni nel nostro Paese si sono riaccese. E c'è anche chi si spinge a imbrattare i muri della città per appoggiare quello che considera un eroe in nome di un alto ideale e invece è solamente un assassino e un criminale comune.

Commenti

Commenta anche tu