Fondi Ue, scatta la caccia ai furbetti

12 Ottobre Ott 2017 12 ottobre 2017

In Italia frodi e truffe per 350 milioni ma la Lombardia è tra le regioni più virtuose

Una Procura europea per contrastare le frodi ai danni dell'Europea. È stata votata giovedì l'istituzione della nuova struttura che sancisce la cooperazione giudiziaria in materia di irregolarità contro il bilancio Ue. Secondo le stime della Corte dei Conti l'Italia ha perso nel 2015 356 milioni per frodi su fondi europei, anche se il nostro Paese risulta anche quello che ha perseguito meglio le frodi. L'Italia comunque spreca molte occasione con i fondi europei. Dall'analisi dello staff Ppe-Fi sui dati dell'Olaf (l'Ufficio europeo per la lotta antifrode) la Lombardia risulta invece Regione virtuosa su due diversi fronti: l'impiego delle risorse europee e - appunto - il controllo sulle infrazioni. La Lombardia è al secondo posto in Italia (dopo la Valle d'Aosta) per risorse impiegate relative a fondi europei. E dati positivi arrivano anche sul fronte delle segnalazioni: in Lombardia nel 2016 sono risultate 6 (erano 11 nel 2014 e soltanto 2 nel 2015).

Commenti

Commenta anche tu