I pueri cantores tutti in coro per l'arcivescovo di Milano

12 Ottobre Ott 2017 4 giorni fa

Le voci bianche cantano per monsignor Mario Delpini e per festeggiare la Veneranda Fabbrica della cattedrale

Luca Pavanel

Musica tra le navate, musica celestiale che fa bene all'anima, che fa bene al cuore. Di tutti. «Quando un'opera viene eseguita in uno spazio che chiama l'uomo all'incontro con Dio, interiormente diventa qualcosa di più di un concerto (...)». Così il presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo Fedele Confalonieri ricordava le parole di Benedetto XVI (scritte in occasione della Nona di Beethoven diretta da Zubin Mehta) il giorno d'esordio del «Mese della Musica» 2017, ora alla quarta edizione. Un saluto profondo che a ogni concerto della rassegna nella cattedrale milanese si rinnova. Anche per l'appuntamento in programma oggi, dunque. Un evento speciale, il secondo del cartellone, a partire dalle ore 19,30.

Plena Est Terra Gloria Eius, ovvero canti della liturgia ambrosiana in onore del nuovo arcivescovo. Un rito musicale dedicato a monsignor Mario Delpini, che sarà presente all'evento serale. Già, proprio così: benvenuti al secondo incontro con questa rassegna di musica sacra con al centro la Cappella Musicale del Duomo di Milano diretta da don Claudio Burgio. Per questa occasione verranno eseguite musiche scritte dai più diversi maestri che si sono susseguiti nella storia di questa chiesa (ma non solo, ci sono pure altre firme del repertorio antico): da Franchino Gaffurio a Palestrina, ma anche Giuseppe Sarti e Maurice Duruflè. E ancora Luciano Migliavacca, che ha diretto per oltre trenta anni il gruppo vocale delle voci bianche.

In questi concerti vocalità accompagnate dalle note dell'organo della cattedrale meneghina, che è uno dei dieci più grandi al mondo; il primo in Italia, con le sue 15.800 canne; il maestro titolare attualmente è Emanuele Carlo Vianelli, il suo vice - che accompagnerà stasera i pueri cantores - è Alessandro La Ciacera. Non solo musica però, ma storia da raccontare.

Lunedì ricorre l'anniversario della Veneranda Fabbrica e le cinque date musicali di quest'anno - l'ultima il 26 - sono state pensate anche per questo. Una lunga parabola iniziata ben 630 anni or sono. La Veneranda nacque per costruire e gestire la «macchina» del Duomo. Una realtà che non finisce mai di destare interesse, curiosità intorno alle sue attività. Non ultima quella musicale legata ai sentieri della fede. Non a caso il ciclo dei concerti è molto richiesto da un pubblico che via via è andato crescendo; oltre ai fedeli però anche appassionati del genere vocale e antico e turisti che si trovano a visitare la cattedrale. Per l'ingresso sempre a prezzi simbolici, stasera l'evento, che inizierà alle 19,30 e che verrà aperto con un discorso dal presidente Confalonieri, sarà in diretta su Chiesa tv (www.chiesadimilano.it»). Alla fine parlerà proprio monsignor Delpini. Un saluto di fede e musica per Milano.

Commenti

Commenta anche tu