Musica, impegno e solidarietà Il grande progetto firmato «Doc»

12 Ottobre Ott 2017 6 giorni fa

Serata concerto con le associazioni dedicate alla disabilità

Valerio Barghini

Indipendentemente che ci si rivolgesse a lui con tono reverenziale o amichevole, per tutti era il «Doc». All'anagrafe, Romeo Della Bella, psicologo e psicoterapeuta, punto di riferimento per tutta l'area della Martesana. Un uomo dalle mille risorse, il «Doc», scomparso quasi un anno fa (era il 6 dicembre 2016) all'età di 79 anni. Un uomo pieno di idee, molte delle quali portate avanti anche con associazioni del calibro di Mediafriends. Insomma, un «uomo speciale», che in tanti anni ha seminato proposte e progetti. In un settore, su tutti: quello della disabilità.

Un «uomo speciale», dunque, non poteva che essere ricordato come merita, cioè in maniera «speciale». Una delle creature del «Doc» è il Nova Musica Festival, giunto quest'anno alla sua tredicesima edizione. Ed è in questa occasione che si esibiranno per omaggiare il «Doc» i «suoi» ragazzi, quelli di cinque cooperative sociali («Il Sorriso» di Carugate e Pessano con Bornago, «Insieme» di Melzo, «Castello» di Trezzo sull'Adda, «Archè» di Inzago e «Graffiti» di Pioltello) chedomani a partire dalle ore 20.45 calcheranno il palco del Cine Teatro Don Bosco (via Pio XI a Carugate), insieme agli operatori ai quali il «Doc» si rivolgeva con un paterno: «Vogliategli bene e il loro bene».

Una serata quella di domani dal titolo «Della... Ciao!» nella quale, a dire il vero, stride anche il sostantivo «disabile», essendo questi amici abilissimi, eccome (anche grazie al paziente lavoro dei musicoterapeuti Cecilia Secchi, Cristina Morretta, Giuseppe Lapalorcia e Giorgio Crespi, coadiuvati tutti dalla collaborazione di Anna Troiano, Francesco Casali, Silvia Preda, Andrea Perez, Daniele Erba, Francesca Pisanu, Simona Caglio e Andrea Giuliani), con le sette note e il pentagramma. Una serata che vedrà in programma l'esibizione dei Cantori del Sorriso, del gruppo Tic Tic (che presenterà brani di Battisti e dei Nomadi), dei Graffiti in Do Maggiore (band che fa capo all'omonima cooperativa) e, last but not least dell'ensemble Eukolia, che ha dato ottima prova di sé durante Expo 2015. Tutti insieme per un tributo ad un «uomo speciale», il «Doc». Che dal Paradiso continuerà ad essere, pure lui, un angelo custode.

Commenti

Commenta anche tu