Parma, ha rubato 432mila euro, il Comune le dà una casa popolare

Parma, ha rubato 432mila euro, il Comune le dà una casa popolare
12 Ottobre Ott 2017 12 ottobre 2017

La donna, ex dipendente del teatro Regio di Parma, ha espiato la pena ma non ha mai risarcito il danno

Era stata condannata perché si intascava i soldi del teatro, ora ottiene dal Comune di Parma una casa popolare. Maddalena Paolillo, ex dipendente del teatro Regio di Parma, ha espiato la pena ma non ha mai risarcito il danno.

Come riporta La Stampa, Maddalena Paolillo, 61 anni, era addetta alla corrispondenza del teatro. Dal 2007 al 2012, correggendo a penna la cifra sui moduli la donna si è intascata 432.429 euro. L'ex dipendente è stata arrestata e ha trascorso sette mesi di domiciliari, condannata in primo grado con rito abbreviato a due anni e sei mesi più la restituzione del bottino e in appello con riduzione della pena a un anno e sei mesi con la condizionale.

Oggi la donna ha ottenuto un alloggio popolare. Il Comune ha fatto notare che fra i requisiti per l’assegnazione dell’alloggio non c’è la fedina penale pulita. "Era senza lavoro, sotto sfratto per morosità, oltre ad avere problemi di salute. Ci rendiamo conto che il caso - hanno affermato dal Municipio - possa suscitare molte perplessità e polemiche, ma un conto è la vicenda penale, altra cosa le condizioni della donna accertate dai servizi sociali".

Le polemiche

L'episodio ha creato numerose polemiche. La Lega ne ha approfittato per attaccare il sindaco grillino: "Questa vicenda è il chiaro indice che in Comune c’è una mancanza di regia politica nei controlli". Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, ha replicato su Facebook che "piaccia oppure no non c’è nulla di irregolare".

Tags

Commenti

Commenta anche tu