Grillo e la bestemmia poi cancellata dal blog

Grillo e la bestemmia poi cancellata dal blog
13 Ottobre Ott 2017 13 ottobre 2017

Il "garante" dei Cinque Stelle attacca chi ha votato il Rosatellum. Ma si lascia scappare una bestemmia

"Dio c...". È la bestemmia apparsa per qualche minuto in un post di Beppe Grillo intitolato - ironia della sorte - "Grazie a tutti, e forse anche a Dio".

Il "garante" del Movimento Cinque Stelle si è scagliato questa mattina contro il "miracolo italiano che si pensava appartenere oramai solo ad una azzardata e folle speranza": quello che ha portato a "forze politiche da sempre avverse" a votare compatte il Rosatellum, "concentrando tutti i loro sforzi e le loro capacità di mediazione, per raggiungere un obiettivo primario e realizzare la volontà dei cittadini".

Ma tra una frase è un'altra, Grillo si è lasciato sfuggire una bestemmia tra parentesi (guarda la foto).

Bestemmia - tra l'altro - riportata anche dalle agenzie di stampa che hanno citato per intero l'intervento sul blog. Amplificando parole pubblicate probabilmente per errore sul portale e immediatamente rimosse.

Commenti

Commenta anche tu