Missoni, Prada, Fondazione Ferrè i big aprono le porte degli atelier

13 Ottobre Ott 2017 3 giorni fa

Per visitare gli stabilimenti Missoni bisognerà fare una gita fino a Sumirago, in provincia di Varese, per scoprire invece dove nascono le creazioni di Giorgio Armani basterà raggiungere via Borgonuovo 11, Trussardi in piazza Scala 5 e Versace in via Gesù 11. Il 21 e 22 ottobre quattordici case di moda aprono per la prima volta i loro atelier privati al pubblico. Oltre a quelli già detti hanno aderito Agnona, Alberta Ferretti Antonio Marras, Curiel, Ermenegildo Zegna, Etro, Gianni Versace, Moncler, Prada e anche Fondazione Ferrè e i Laboratori della Scala. L'evento, ideato dalla giornalista Cinzia Sasso, moglie dell'ex sindaco Pisapia, si chiama «Apritimoda». La manifestazione durerà tendenzialmente dalle 10 alle 18 nei due giorni ma è bene consultare il sito www.apritimoda.it perchè ciascuna casa organizza le visite guidate in orari diversi. «É la prima volta che ci proviamo e sembra che siamo la prima città a farlo - ammette la Sasso -, poi speriamo di poter aprire molte più aziende l'anno prossimo». L'evento è patrocinato da Comune, Fai, Altagamma, Camera della Moda, Mise. Per gli assessori Filippo Del Corno e Cristina Tajani «aprire i più importanti atelier del made in Italy è un altro contributo alla valorizzazione del nostro grande patrimonio manifatturiero». E il presidente della Camera della Moda sottolinea che «questo evento va nella direzione auspicata dal sindaco di una moda sempre più aperta alla città».

ChiCa

Commenti

Commenta anche tu