Scambio di neonati in clinica, i genitori lo scoprono dopo due giorni

Scambio di neonati in clinica, i genitori lo scoprono dopo due giorni
13 Ottobre Ott 2017 13 ottobre 2017

Una madre si è accorta dello scambio solo una volta arrivata a casa: allertata la polizia, ma si sarebbe trattato di un incidente

Mentre allattava la bimba nata da poco e riportata a casa si è accorta che il numero sul braccialetto - ancora al polso della piccola - non era lo stesso di quello al polso della madre.

È successo in una clinica di Avellino, dove - pare - le neonate sono state vestite l'una con gli abiti dell'altra e scambiate di posto in culla, nonostante il braccialetto identificativo che serve proprio ad evitare scambi al nido. Subito allertato il personale, le piccole sono state restituite alle rispettive madri, anche grazie alle foto scattate dai genitori.

Esclusa per ora l'azione dolosa, ma la coppia che si è accorta dell'incidente ha segnalato la vicenda alla polizia.

"Un fatto grave", ha detto un medico della clinica a Irpinia News, spiegando che i braccialetti non sono stati scambiati e che si è trattato solo di un equivoco, "I bambini, purtroppo, sono stati messi in culle differenti, ma la certificazione dei bambini in sala parto è stata fatta come da procedure. In 61 anni non è mai successa una cosa del genere. I controlli sono rigorosissimi, il problema è derivato da un errore umano dal punto di vista infermieristico. Le due bimbe sono sanissime, sono state dimesse in piena salute".

Commenti

Commenta anche tu