Sicilia, Crocetta escluso dal voto. Il Tar rigetta il suo ricorso

Sicilia, Crocetta escluso dal voto. Il Tar rigetta il suo ricorso
13 Ottobre Ott 2017 3 giorni fa

Anche il Tar di Palermo ha respinto il ricorso presentato dal governatore uscente, Rosario Crocetta. Il governatore uscente di fatto è fuori dalle elezioni

Niente da fare per Rosario Crocetta. Il Tar di Palermo ha respinto il ricorso presentato dal governatore uscente della Regione Sicilia e dal candidato del centrosinistra alla presidenza, Fabrizio Micari, contro l'esclusione della lista "Micari Presidente" nel collegio di Messina. Il collegio era l'unico in cui l'attuale presidente della Regione era candidato. Ieri anche il Tar di Catania aveva rigettato un analogo ricorso. Con questa decisione Crocetta è di fatto fuori dalle Regionali in programma il 5 novembre.

"Sono abituato a rispettare la legge e le sentenze, dura lex sed lex - commenta Crocetta -. La mia candidatura era nell'interesse della coalizione e se qualcuno ha sbagliato se ne assumerà la responsabilità e le conseguenze. A marzo i sondaggi a mia disposizione mi davano al 24 percento dei consensi - ha aggiunto -. Con la mia candidatura a presidente la coalizione di centrosinistra avrebbe potuto giocare una partita importante. Pazienza, dell'esclusione me ne farò una ragione".

"Risparmierò i soldi della campagna elettorale - aggiunge Crocetta scherzando -. Io sino in fondo sono stato leale con il Pd e la coalizione di centrosinistra, ho accettato i sacrifici che mi sono stati chiesti. Mi auguro che il mio partito dimostri nei miei confronti la stessa lealtà in futuro. Vorrò essere ricordato dai cittadini come una delle persone più unitarie del centrosinistra".

Tags

Commenti

Commenta anche tu