Svezia, concerto per sole donne "per evitare il rischio stupri"

Svezia, concerto per sole donne per evitare il rischio stupri
13 Ottobre Ott 2017 13 ottobre 2017

Uno show vietato agli uomini per eliminare il rischio di molestie sessuali, che da anni sono in aumento durante i festival musicali della Svezia

Un concerto vietato agli uomini per proteggere le donne dal rischio di violenze sessuali: è questa l'iniziativa di un gruppo di donne che in Svezia hanno organizzato uno show riservato unicamente al gentil sesso, con i maschi lasciati fuori dalla porta.

A rivendicare la paternità - pardon, la maternità - dell'idea è stata l'attrice Emma Knyckare, che oltre un mese fa ha lanciato una proposta destinata ad avere successo: in poche settimane attraverso la Rete sono stati raccolti oltre centomila euro per uno spettacolo in cui tutti, dalle musiciste alle addette alla sicurezza alle bariste, saranno rigorosamente donne.

Ma a rendere davvero unico il concerto è la motivazione che ha spinto le organizzatrici a lasciare gli uomini fuori dai cancelli: l'impennata di casi di stupri e violenze sessuali denunciate durante i festival musicali nel Paese scandinavo.

Al più importante festival musicale della Svezia, il Bravalla, in soli cinque giorni di spettacolo sono stati registrati 23 casi di violenza sessuale e quattro stupri. Numeri che fanno paura e che hanno portato all'annullamento dello show. A fare ancora più discutere, negli scorsi anni, era stato il caso delle molestie sessuali registrate durante un festival giovanile ai danni di donne minorenni e fatte passare sotto silenzio dalla polizia per "non alimentare polemiche politiche di stampo razziste" contro gli immigrati che ne erano responsabili.

Tags

Commenti

Commenta anche tu