Troppa palestra ammazza il sesso: lo studio

Troppa palestra ammazza il sesso: lo studio
18 Ottobre Ott 2017 18 ottobre 2017

La rivincita dei “pelandroni”: fare troppo esercizio in palestra influirebbe negativamente sul sesso riducendo i livelli di libido e provocando un calo di desiderio sotto alle lenzuola

Secondo un recente studio condotto dall’Università americana del Nord Carolina, fare troppo esercizio fisico in palestra ridurrebbe i livelli di libido con conseguenze negative sul sesso.

Per arrivare a questa conclusione, gli studiosi hanno analizzato le caratteristiche fisiche e le abitudini di un campione composto da 1077 persone, uomini e donne. In particolare, è stato scoperto che le sedute intensive di training sarebbero alla lunga associate a un calo di desiderio sotto alle lenzuola.

La spiegazione è molto semplice: dopo l’allenamento in palestra, il fisico risulta affaticato e non avrebbe pertanto le forze necessarie per affrontare un amplesso sessuale. Tecnicamente si verifica una condizione che in ambito medico-scientifico è nota come insufficienza ipofisaria o ipopituitarismo e che solitamente è associata a livelli di testosterone ed estrogeni molto bassi.

Questi effetti collaterali sul sesso riguarderebbe in egual misura sia gli uomini che le donne con il pallino della palestra. I ricercatori hanno infatti dimostrato che, per funzionare in modo efficace, il sistema riproduttivo femminile necessita di un certo livello di grassi corporei. Al di sotto di una determinata soglia, l’organismo andrebbe in deficit e, per effetto di questo fenomeno, la carenza di lipidi ridurrebbe la libido.

Per quanto riguarda invece gli uomini palestrati, gli effetti collaterali si manifestano sotto forma di disfunzioni erettili, con conseguenze, nei casi più gravi, persino sulla fertilità di coppia. Per fortuna, il rimedio da adottare al verificarsi di questi sintomi è molto semplice: diminuire sensibilmente le ore dedicate agli allenamenti in palestra e godersi qualche momento di relax in più con la propria metà.

Tags

Commenti

Commenta anche tu