Qualità della vita? Tutti i segreti da sfogliare...

Qualità della vita? Tutti i segreti da sfogliare...
5 Novembre Nov 2017 05 novembre 2017

Dedicata ai temi salutistici Dall'attività fisica alla conoscenza delle opere d'arte al cibo sano

Come fare a stare meglio?

In che senso?, verrebbe da chiedersi, o almeno in che ambito?, giusto per circoscrivere un po' una domanda che più generale non potrebbe essere. A livello di salute? Umore? Al lavoro? In famiglia? In coppia? A tutto tondo, senza esclusioni e senza eccezioni. Ecco, chiaro, ma non chiarissimo. Difficile trovare una risposta.

A parole, perlomeno, è difficile. Mentre con i fatti diventa semplice. Perché i fatti (e gli italiani) dicono due cose. La prima: negli ultimi sei anni la percentuale di persone che nel Belpaese ha dichiarato di sentirsi in piena forma e salute è diminuita dell'1 per cento quasi, -0,9% a essere precisi. La seconda: per recuperare, per stare meglio, sempre i fatti (e gli italiani) ripartono dalla tavola.

Secondo l'ultimo rapporto Coop, aggiornato a settembre, su e giù per lo Stivale aumentano le percentuali, tra le più alte in Europa, di chi sceglie cibi bio (+40%), di chi considera un alimento locale, a km più o meno zero, un valore (+70%), con una crescita del 9% della spesa media che le famiglie dedicano agli ingredienti della propria tavola. Cambiano, insomma, le abitudini, spostandosi lungo un percorso nuovo, più sano e salutare che punta al traguardo di stare meglio. Questo percorso parte dalla cucina, dove non a caso sono comparsi alimenti fino a poco tempo fa praticamente mai visti. Tipo la frutta secca. Una volta era tanto avere qualche noce e mandorla per casa. Adesso sembrano essere diventate un must, insieme alle arachidi. In crescita nell'ultimo anno è proprio l'acquisto di noci (+15%), mandorle (+10%) e arachidi (+8%); a spingerlo la convinzione di un italiano su tre che questi alimenti siano terapeutici, papabili sostituti di medicinali e integratori.

Per non parlare della crescente preferenza verso il consumo di proteine vegetali rispetto a quelle animali. Che studi e ricerche abbiano dimostrato come le prime siano alleate contro diabete, colesterolo alto e tumori è ormai risaputo. Che, però, questa nuova consapevolezza abbia modificato, anzi migliorato i nostri stili alimentari non è dato scontato. Soprattutto se la «tendenza» non si ferma al supermercato e in cucina, ma si estende a ogni aspetto della quotidianità. Dalla tavola sana alla cultura del benessere, all'importanza dell'attività fisica alla priorità di uno stile di vita migliore. Su questi valori ha riflettuto un'azienda made in Italy specializzata nella produzione di frutta secca e disidrata, Euro Company, che, complice la competenza nel campo, ne ha fatto una sorta di manifesto. A raccoglierlo è Ossigeno / Elements of Life, raffinata rivista di 150 pagine dalla cadenza semestrale dedicata ai temi del vivere bene. Il primo numero debutta ora (in vendita a 30 euro nei principali bookstore d'Europa), dopo due anni di lavoro. «L'idea di Ossigeno è arrivata nel novembre del 2015», racconta Mario Zani, visionario Direttore Generale di Euro Company.

Che continua: «Ed è partita per creare dei contenuti di livello che promuovessero la filosofia aziendale di Euro Company che, dedicandosi da anni al perseguimento del benessere per mezzo di frutti e bacche con lo scopo di portare in tavola prodotti più buoni e più sani, è consapevole di quanto sia importante suggerire come migliorare la qualità della vita, la salute del corpo, l'equilibrio dello spirito e l'armonia con se stessi e con il mondo».

Su queste premesse si è sviluppato il progetto editoriale.

Nelle 150 pagine della debuttante rivista sono raccolte le ricette della chef Daniela Cicioni - «Per Ossigeno ho realizzato in esclusiva ricette che rispettino la genuinità della materia prima, la provenienza degli ingredienti, esaltandone gusto e colori, in un'esplosione di sensazioni» -, sono spiegate le proprietà di certi ingredienti, come l'açai con il contributo di esperti di nutri-epigenetica, descritti i benefici di discipline come lo yoga e il nordic walking, e raccontati gli effetti positivi di viaggi ed esperienze nel mondo dell'arte. Immergersi nella lettura porta a scoprire sapori, immagini, culture, luoghi ed energie che, nel loro insieme, rispondo bene e senza esitazioni alla domanda di partenza: come fare a stare meglio?

Commenti

Commenta anche tu