Stephen King non fa paura a Dan Brown

Stephen King non fa paura a Dan Brown
5 Novembre Nov 2017 18 giorni fa

Dan Brown si è stabilmente accampato sulla vetta della classifica e nessuno sembra in grado di scalfire il suo dominio. Origin (Mondadori) continua a sfiorare le 12mila copie e a mantenersi irraggiungibile per tutti. Gli inseguitori si danno il cambio, ma restano tutti molto lontani dalla vetta. Ad esempio Roberto Saviano fa un bel tonfo e scivola al quinto posto con il suo Bacio feroce (Feltrinelli) che si attesta sulle 5mila e 700 copie. Una discesa piuttosto rapida che, a meno di inversioni di tendenza, potrebbe essere il segno di un risultato in libreria un po' sotto le aspettative che si hanno per un autore come lui.

Si avvicina invece a Dan Brown Gianrico Carofiglio, che si arrampica sino al secondo posto con Le tre del mattino (Einaudi). Questo romanzo di ambientazione marsigliese che racconta del complesso rapporto tra un padre e un figlio si attesta sulle 7mila e 700 copie. Lo segue da vicino il nuovo libro di Sveva Casati Modignani Festa di famiglia (Sperling&Kupfer), che si ferma a 7mila e 300 copie.

Arriva ai piani alti, cosa davvero rara, anche un saggio: Le linee rosse. Uomini, confini, imperi: le carte geografiche che raccontano il mondo in cui viviamo di Federico Rampini (Mondadori). Vende più di 6mila copie. Merito della fama del giornalista, ma anche del tema geopolitico di grande presa. Altro saggio al decimo posto, dove troviamo Alessandro Barbero, insigne storico, con Caporetto (Laterza). Tremila e 500 copie aiutate dalla ricorrenza della battaglia più famosa, e controversa, della Prima guerra mondiale. Rientro in classifica invece per un grande classico della letteratura orrorifica. Stiamo ovviamente parlando di It di Stephen King (Sperling&Kupfer) che, spinto dal grandissimo successo del film ora nelle sale arriva al settimo posto con 4mila e 300 copie. Se la pellicola continuerà così al botteghino, anche la classifica libraria potrebbe registrare un grande successo con il ritorno del clown Pennywise.

Commenti

Commenta anche tu