La Francia vuole abbassare l'età del consenso sessuale a 13 anni

La Francia vuole abbassare l'età del consenso sessuale a 13 anni
14 Novembre Nov 2017 9 giorni fa

Polemiche sull'idea del ministro della giustizia francese di abbassare l'età del consenso sessuale dai 15 ai 13 anni

Abbassare l'età del consenso sessuale dai 15 ai 13 anni. È questa l'ultima proposta del ministro della Giustizia francese, Nicole Belloubet. L'idea nasce dalle polemiche su un caso giudiziario chiusosi proprio qualche settimana fa.

Un uomo è stato infatti assolto dopo che nel 2009 stuprò una ragazzina di 11 anni, rimasta poi incinta. Per i giudici, il fatto che lei non si sia opposta all'atto - in quanto paralizzata dalla paura - fa si che il rapporto possa essere considerato consenziente, e per questo l'accusa di stupro è caduta.

La legge in Francia prevede dunque che in questi casi si debba provare che il rapporto sia stato forzato per poter procedere all'accusa di stupro. Il ministro ha allora pensato di sistemare una legge assurda attraverso una proposta ancora più assurda.

Seppur non sia stata ancora formulata ufficialmente, secondo Belloubet l'idea è comuqnue da prendere "in considerazione". Dopo le sue dichiarazioni in Francia sono scoppiate le polemiche. Secondo molte testate, l'idea sfida il buon senso ed è inoltre da ritenersi pericolosa per la sicurezza dei bambini.

#Viol : "La question de l'âge en deçà duquel le consentement du mineur est présumé ne pas exister est tout à fait capitale, l'âge de 13 ans pourrait être retenu", estime @NBelloubet dans #RTLMatin avec @EliMartichoux pic.twitter.com/81AbLNWgZq

— RTL France (@RTLFrance) 13 novembre 2017

Tags

Commenti

Commenta anche tu