Addio a Lil Peep, il rapper muore a 21 anni per sospetta overdose

Addio a Lil Peep, il rapper muore a 21 anni per sospetta overdose
Sostieni il progetto Conflitti da non dimenticare su Gli Occhi della Guerra
16 Novembre Nov 2017 16 novembre 2017

Alcune ore prima della morte aveva pubblicato su Instagram una fotografia nella quale scriveva: "Quando morirò, mi amerete"

Si parla di sospetta overdose, ma le cause del decesso sono ancora da chiarire. Il rapper amercano Lil Peep, nome d'arte di Gustav Åhr, è morto all'età di 21 anni poche ore prima di un concerto a Tucson, Arizona.

La star di YouTube, divenuta celebre grazie allo stile emo-hip hop della musica e ai testi nei quali affrontava il tema della depressione e dell'uso di droghe, alcune ore prima della morte aveva pubblicato su Instagram una fotografia nella quale scriveva:"Quando morirò, mi amerete".

When I die You'll love me

Un post condiviso da @lilpeep in data:

L'artista stava promuovendo il suo primo disco "Come over when you’re sober (part one)". Il sospetto è che Lil Peep si sia tolto la vita a causa di una forte depressione. Il musicista non ha mai nascosto la sua dipendenza dalle droghe: sul suo profilo Instagram ha pubblicato numerose foto in cui si vedeva prendere delle pasticche. "Sono un tossicodipendente depresso e sono vicino al punto di rottura - ha scritto qualche mese fa su Twitter -. Tutti quelli che amo stanno scomparendo".

Sui social, molti sono i commenti di amici e colleghi per la morte del giovane rapper. Tutti lo ricordano come un ragazzo divertente e fonte di ispirazione.

Tags

Commenti

Commenta anche tu