Piumini per il grande freddo

Piumini per il grande freddo
27 Novembre Nov 2017 21 giorni fa

I fashionisti non nascondono la loro diffidenza, ma i grandi marchi di moda li propongono in ogni salsa

I fashionisti in inverno li riconosci subito. E non soltanto perché indossano le ultime collezioni o perché combinano abiti e accessori in un modo che la gente che non bazzica il mondo della moda mai si sognerebbe di fare, ma anche e soprattutto perché sembrano non avere freddo. Si registra un temperatura di meno due gradi? Chi se ne importa. Loro i collant non li mettono. Cascasse pure una bufera di neve. Ci si trova nei pressi di un iceberg come quello che ha affondato il Titanic? Chi se ne frega, il cappotto lo si poggia sulle spalle, non vi venga in mente di indossarlo, figurarsi di abbottonarlo. Le strade si sono ghiacciate così tanto che non vi stupirebbe sbucare Elsa di Frozen dall'anfratto di una via? Fa nulla, il piumino non dovete nemmeno nominarlo: è il maligno travestito da capospalla.

Ed è proprio contro il povero piumino che si concentra tutto il loro livore winter edition. È orribile, dicono con il viso contorto in una smorfia che nemmeno L'urlo di Munch. È per uomini e donne provinciali e senza stile. Senza se e senza ma. Ché poi non si capisce perché se sono riusciti a farsi piacere sandali francescani e ciabatte di gomma con il pelo, perché non debbano farsi piacere il piumino. Quale sia il motivo che provoca in loro tanto disgusto, ribrezzo e avversione, rimane un mistero irrisolvibile. Un dogma che prendiamo per buono senza riuscire a capire il perché. Soprattutto considerando il fatto che, soprattutto per questo inverno 2017 2018, i designer si sono molto adoperati per fare in modo che questa guerra impari (fashionisti di tutto il mondo contro piumini) cessasse di esistere.

Tra i capispalla più di tendenza, dopo anni e anni in cui si è sperimentato di tutto per renderli slim onde evitare l'effetto omino Michelin, questa stagione vengono proposti nella loro variante XXL. Super imbottiti. Lunghi. Enormi. Voluminosi. Quasi un modo per riscattarli da tutte le offese subite. Così, la palette cromatica più pacata (che comunque, rimane tra le proposte dei designer) lascia spazio a colori vivaci e pop – rosso, giallo, arancione, rosa shocking -, ad argento e oro metallici, il classico e resistente nylon viene sostituito con il ricco velluto, con i sontuosi broccati, con materiali vinilici o con la pelle.

In versione monocromo o stampato a motivi romantici o geometrici, semplici e dal design pulito o impreziositi da bordure in pelliccia, piume e applicazioni preziose, i piumini di questo inverno non si indossano soltanto con pantaloni sportivi e sneakers. Sulle passerelle i designer hanno proposto in abbinamento a gonne al ginocchio, con maxi dress svasati, con jeans e svettanti décolleté, con pantaloni sartoriali dal taglio dritto, con minigonne in tweed e persino con top preziosi, per creare un netto contrasto di stile. Insomma, non ce n'è più per nessuno. Almeno per una volta, la moda sarà anche per chi ha freddo.

Tags

Commenti

Commenta anche tu