Ferrara risponde a Ferrero: "Confine tra genuinità e maleducazione è sottile"

Ferrara risponde a Ferrero: Confine tra genuinità e maleducazione è sottile
5 Dicembre Dic 2017 9 giorni fa

L'ex difensore della Juventus ha risposto in maniera elegante a Ferrero: "iI Mantovani e i Garrone una come mia sorella non avrebbe mai avuto necessità di chiarirsi. Questione di stile”

La Lazio di Inzaghi ha battuto al 91' la Sampdoria di Giampaolo. Al termine del match, Massimo Ferrero, Presidente della Sampdoria, intervistato da Premium Sport aveva parlato della fortuna dei biancocelesti: "Avete visto tutti quello che è successo. Quando dico che esiste ‘San Culino’ non lo dico a caso. Oggi è stato laziale. Abbiamo perso con una grande dignità, facendo una grande partita. Ma ci è andata male. Questo è il calcio. Ci è mancato un pizzico di fortuna e ci sono rimasto male, anche perché l’1-1 ci stava. A Lotito posso dire che ‘contro la ragion, il cul non vale. Lunga vita a Lotito!".

Ciro Ferrara, opinionista per Premium Sport, ha risposto a Ferrero dissentendo sul fatto che la Lazio fosse stata fortunata. Il numero uno della Sampdoria ha risposto per le rime all'ex difensore della Juventus che in studio ha abbozzato senza rispondere ma dal suo profilo Instagram ha pubblicato un video con la seguente didascalia: “Abbiamo accolto sia la simpatia che la ruspante genuinità come vento nuovo per il nostro calcio. E non cambio certo idea adesso. Ma a volte il confine tra genuinità e maleducazione è davvero sottile. E, comunque, con i Mantovani e i Garrone una come mia sorella non avrebbe mai avuto necessità di chiarirsi. Questione di stile”.

"Abbiamo accolto sia la simpatia che la ruspante genuinità come vento nuovo per il nostro calcio. E non cambio certo idea adesso. Ma a volte il confine tra genuinità e maleducazione è davvero sottile. E, comunque, con i Mantovani e i Garrone una come mia sorella non avrebbe mai avuto necessità di chiarirsi. Questione di stile".

Un post condiviso da Ciro Ferrara (@ciroferrara_official) in data: 4 Dic 2017 alle ore 09:59 PST

Tags

Commenti

Commenta anche tu