Arriva la diffida per Amazon: "Servizio postale non autorizzato"

Arriva la diffida per Amazon: Servizio postale non autorizzato
6 Dicembre Dic 2017 8 giorni fa

L'Agcom dà quindici giorni alla società per mettersi in regola con le normative

La posizione di Amazon non è regolare, in quanto la società "svolge un servizio postale senza averne il titolo". Sono chiare le parole con cui l'Agcom si rivolge al colosso americano, sostenendo che non abbia i "titoli abilitativi" necessari per i servizi che offre.

Sotto la lente dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni sono finite in particolare "il servizio di consegna che ha ad oggetto prodotti offerti direttamente dai venditori e recapitati ai clienti finali attraverso società controllate da Amazon" e "il servizio di recapito presso gli armadietti automatizzati svolto da società del gruppo".

Quello che l'Agcom chiede al colosso online è non soltanto di mettersi in regola con la normativa vigente in Italia, ma anche di regolarizzare i propri lavoratori, già in passato al centro di scioperi e proteste legati alla loro condizione contrattuale e a orari di lavoro ritenuti troppo duri.

La società avrà ora quindici giorni per rispondere alla diffida arrivata dall'Autorità, che riguarda tanto Amazon Italia Logistica Srl quanto Amazon City Logistica Srl.

Tags

Commenti

Commenta anche tu