Lamborghini Urus Super Suv da 305 orari Il Dna è tutto italiano

6 Dicembre Dic 2017 12 giorni fa

Motore biturbo 4.0 V8 di 650 cv, da 0 a 100 in 3,6. Nuova fabbrica e squadra dedicata

Pierluigi Bonora

Sant'Agata Bolognese Tricolore e Inno di Mameli al vernissage dentro il nuovo impianto nel polo di Sant'Agata Bolognese che sfornerà Urus, per sottolineare il Dna italiano del Super Suv di Lamborghini. Seduti, in prima fila, con il presidente e ad di Automobili Lamborghini, Stefano Domenicali, il premier Paolo Gentiloni, il ceo di Audi Group, Rupert Stadler (i tedeschi sono i proprietari della Casa del Toro) e Luca De Meo, ex membro del board di Audi e ora presidente di Seat nel Gruppo Volkswagen. «Manifattura Lamborghini» è il nome che Domenicali ha dato al nuovo impianto, costruito in un anno, all'interno del quale automazione e uomini lavoreranno in simbiosi. Una vera interazione 4.0 tra uomo e robot, tra artigianalità e digitalizzazione.

Urus è un Super Suv, pronto a dettare nuove regole nella nicchia in cui andrà a inserirsi. Motore V8 biturbo di 4 litri, 650 cavalli di potenza e 850 Nm di coppia massima. Le prestazioni: 305 orari di velocità (unico a toccare questo limite) e 3,6 secondi per sprintare da 0 a 100. Potentissima e senza pari la frenata: da 100 chilometri l'ora a 0 ci si ferma in 33,7 metri.

Urus è un'auto per tutti i giorni, ma capace di affrontare e superare i fondi stradali più insidiosi: ghiaccio, neve, sterrati e sabbia finissima. Lo permette l'elettronica attraverso i vari settaggi a cui è preposto il «Tamburo», lo speciale cilindro al centro del tunnel. Grazie alle sospensioni ad aria, si può scegliere l'altezza ideale del veicolo in funzione del terreno che bisogna percorrere. Le ruote posteriori sterzanti conferisco al Super Suv più agilità e stabilità, nonostante il passo importante (3.003 mm). Spazioso il bagagliaio (una novità in casa Lamborghini progettare un vano di queste dimensioni): capacità da 616 a 1.596 litri.

Urus offre, inoltre, un sistema di infotainment che, oltre a riflettere il suo carattere di lusso, ne esalta la fruibilità quotidiana. Il tutto è completato dalle numerose funzioni di connettività avanzate. Tutti i particolari dell'abitacolo sono realizzati in materiali di alta qualità, che spaziano tra pelle, Alcantara, alluminio, fibra di carbonio o legno. Si può scegliere tra ruote che vanno da 21 a 23, declinate in una gamma di pneumatici tutti sviluppati appositamente da Pirelli per Urus. Il prezzo di questo Super Suv è in linea con la sua esclusività: 206.000 euro, Iva inclusa.

Grazie a Urus cresce anche il numero dei dipendenti a Sant'Agata Bolognese, ora quasi 1.600, grazie ai 500 nuovi assunti e ad altri 200, previsti, che si occuperanno della nuova verniciatura a fine 2018. Raddoppierà anche la produzione di Automobili Lamborghini, attesa tra due anni a 7.500 unità con i 3.500 Urus che usciranno dalle nuove linee. I mercati più importanti: Usa, Cina, Russia, Regno Unito, Germania ed Emirati.

Domenicali, a conclusione dell'evento, ha tenuto fede al suo motto, quello di porre gli uomini e le donne che lavorano in azienda al centro di tutto. Ecco perché, nel presentare il modello al premier Gentiloni, ha voluto vicino a sé, con i membri del board e i vertici del gruppo, il team di operai che lavoreranno accanto ai robot nella «Manifattura Lamborghini».

Commenti

Commenta anche tu