Foggia, matrimoni falsi per dare il permesso di soggiorno ai marocchini

Foggia, matrimoni falsi per dare il permesso di soggiorno ai marocchini
7 Dicembre Dic 2017 7 giorni fa

Sono diciannove gli indagati

Contraevano matrimoni falsi per ottenere il permesso di soggiorno in Italia. Accadeva a Foggia, dove nelle prime ore di oggi il comando provinciale dei carabinieri ha eseguito un'ordinanza cautelare nei confronti di ben diciannove indagati ( tra questi otto in carcere e undici agli arresti domiciliari) emessa dal gip del Tribunale del capoluogo dauno, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di altrettante persone accusate, in concorso e a vario titolo, di favoreggiamento dell'immigrazione illegale in Italia, attraverso la produzione di documentazione e attestazioni false alle autorità italiane e all'estero.

È stato neutralizzato, così, un gruppo attivo nella provincia. In carcere tre cittadini marocchini di età tra i 30 e i 35 anni tutti residenti a Foggia, e undici italiani. È stimato tra i 7mila e i 10mila euro il giro d’affari per ognuno dei 15 matrimoni combinati, finora accertati, tra cittadini italiani e marocchini per fare ottenere a questi ultimi il visto di ingresso nel nostro Paese.

L'operazione è stata denominata 'Casablanca'. Le indagini, durate circa sei mesi e condotte dai carabinieri di Manfredonia, con il coordinamento della Procura della Repubblica, sono partite nel settembre 2016 da una segnalazione dell'Ambasciata d'Italia in Marocco su presunte irregolarità riscontrate nella documentazione prodotta da una donna di Manfredonia per la registrazione di un matrimonio contratto con un giovane marocchino.

Tags

Commenti

Commenta anche tu