Mogherini contro Trump: "Gerusalemme capitale di due Stati"

Mogherini contro Trump: Gerusalemme capitale di due Stati
7 Dicembre Dic 2017 7 giorni fa

L'Unione Europea ribadisce la sua posizione. "Ma la violenza è controproducente"

C'è un riaffermare la posizione europea nelle parole dell'alta rappresentante per la Politica estera dell'Unione Europea, Federica Mogherini. "Una posizione chiara e unita", quella che ritiene "unica soluzione realistica al conflitto" la città di Gerusalemme al centro di due Stati, uno israeliano e uno palestinese.

Dopo la rottura da parte di Washington, con il presidente Donald Trump che ha riconosciuto Gerusalemme come capitale, come già Israele fa da tempo, si è aperta una crisi con almeno una parte del mondo arabo e con i palestinesi, che hanno annunciato tre giorni di rabbia contro il cambiamento nello status quo portato avanti dagli Stati Uniti.

Una soluzione "deve essere trovata attraverso negoziati", ribadisce la Mogherini, che sulla scia delle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dai governi di Germania e Francia dice di guardare con "grande preoccupazione" a quanto sta accadendo, ma al contempo chiarisce alla parte palestinese che una "escalation della tensione e della violenza può solo peggiorare la situazione", parlando di rassicurazioni da parte del presidente Mahmoud Abbas, mentre Hamas annuncia però una nuova intifada e dalla Striscia partono razzi rivolti contro Israele.

La posizione dell'Europa, che ora potrebbe cercare un ruolo più centrale nell'ambito dei negoziati per la risoluzione della questione israelo-palestinese, è definita "sconcertante" da Israele. "Insistere sul fatto che Gerusalemme non è la capitale di Israele significa respingere un fatto storico indiscutibile", sostiene il ministro degli Esteri, Emanuel Najshon.

Tags

Commenti

Commenta anche tu